Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale Storie di vita e di montagna Rilanciare la montagna: case a 1 euro

Rilanciare la montagna: case a 1 euro

Cresce il numero dei Sindaci che, su Alpi ed Appennini, decidono di contrastare lo spopolamento dei borghi agevolando l’acquisto di abitazioni a prezzi simbolici.
Iniziativa nata qualche anno fa si è dimostrata sin da subito una scelta di successo.
Nel 2018 il sindaco di Borgomezzavalle nella provincia di Verbano Cusio Ossola attraverso questa iniziativa riscosse una grande curiosità da parte dei potenziali acquirenti e un numero inaspettato di richieste. Ora la lista dei Comuni che hanno aderito a questo progetto delle “Case a 1 euro” è in continua crescita.
In questi giorni all’elenco va ad aggiungersi il “Borgo di Oyace” in Valle D’Aosta
dove l’amministrazione comunale temendo un ulteriore spopolamento del paesino, che ora conta solo 200 abitanti, ha deciso di cedere gratuitamente le case a favore di soggetti privati che vogliano acquistarle al prezzo simbolico di 1 euro per recuperare e rendere abitabile l’immobile.
Il paese, che sorge a 1377 metri di quota in Valpelline, dista soli 20 minuti da Aosta e vede la sua economia fondata principalmente sull’allevamento.
Nell’ottica del ripopolamento, recupero e valorizzazione degli immobili che si trovano oramai in stato di abbandono da anni, attraverso questo progetto si mira a coinvolgere i proprietari di immobili abbandonati che si manifestino disponibili ad aderire a questa iniziativa. L’amministrazione comunale prevede inoltre la programmazione e gestione di interventi ed azioni per il recupero della funzione abitativa e rivitalizzazione dei Centri Storici del Capoluogo e Frazioni mediante riqualificazione del tessuto urbanistico che favorisca l’insediamento abitativo di famiglie, di attività turistico ricettive e di negozi o botteghe artigianali.

Giovedì, 4 febbraio 2021