Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale Storie di vita e di montagna Moio, il lago del Bernigolo va ripulito dalla ghiaia. L'impegno di Regione...

Moio, il lago del Bernigolo va ripulito dalla ghiaia. L’impegno di Regione ed Enel

Si è tenuto martedì 26 luglio a Palazzo Pirelli, a Milano, un incontro tra il sindaco di Moio de’ Calvi, Alessandro Balestra, l’assessore regionale Fabio Rolfi ed Enel. Sul tavolo, la questione del Lago del Bernigolo e della necessità di procedere a ripulirlo dai detriti. Intervento che consentirebbe di aumentare notevolmente l’invaso.

“La Regione prende l’impegno di costituire a breve un tavolo con gli assessori Rolfi, Enel (soggetto gestore del Lago), e il Consorzio di Bonifica della Media Pianura Bergamasca – ha spiegato il consigliere segretario Giovanni Malanchini al termine dell’incontro –. Vi è necessità di ripulire il lago, uno specchio d’acqua di grande importanza anche per l’irrigazione in pianura, oltreché per la sua funzione ambientale e di valorizzazione del territorio. In un momento così drammatico di crisi idrica, intervenire con tempestività per dare respiro all’agricoltura e alle coltivazioni è un atto dovuto”.

Il lago del Bernigolo (Copyright Valbrembanaweb)

Soddisfazione per l’incontro è stata espressa dal sindaco di Moio de’ Calvi, Alessandro Balestra, che ha ringraziato gli esponenti regionali per il loro impegno. “Un intervento in tal senso è quantomai urgente – ha dichiarato – in un’ottica di valorizzazione ambientale e anche turistica della zona. Anche l’alpinista Simone Moro in un suo recente articolo ha evidenziato il problema, parlando proprio del nostro lago e del rischio che possa sparire. Ringrazio l’assessore Rolfi per l’attenzione e la tempestività con cui ha affrontato il problema”.

Massima disponibilità dal Consorzio di Bonifica che, per bocca del presidente Franco Gatti, assicura l’impegno dell’ente per risolvere il problema. “Se si riesce a ripristinare questo importante invaso, si ha una possibilità in più di avere una riserva d’acqua altamente strategica e importante, non solo in questo momento di difficoltà ma anche per il futuro – spiega Gatti – Fondamentalmente gli invasi e le riserve esistono già, la sola cosa da fare è tenerli puliti ed efficienti: il Consorzio di Bonifica è pronto a fare la sua parte”.

Mercoledì 27 luglio 2022