Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale Storie di vita e di montagna Lascia la fabbrica e apre un bar a Poscante. La storia di...

Lascia la fabbrica e apre un bar a Poscante. La storia di Leila dall’Africa

L’apertura sarà il 30 novembre. E l’apertura di un bar in una frazione di Zogno non può che essere accolta positivamente. Una nuova attività commerciale e un luogo di ritrovo, a fronte di tante attività che, purtroppo, chiudono in Valle Brembana.

Lei ha 37 anni, è cresciuta in Africa, con padre anglo-libanese e mamma bergamasca doc, Irma Zanchi di Zanica. Si chiama Leila Habib e, con il compagno Andrea Attanasio, aprirà un bar a Poscante di Zogno, “Elisir”. Di fatto la riapertura di uno storico locale, che negli ultimi anni ha cambiato diverse gestioni, ma era chiuso ormai dall’inizio della pandemia, da circa due anni e mezzo. La frazione – una delle più popolate di Zogno – quindi, torna ad avere due bar (oltre all’alimentari).

Leila è nata a Milano ma ha trascorso l’infanzia a Douala, in Camerun dove la madre si era trasferita, perché il nonno era imprenditore edile in quel Paese. Proprio in Africa la madre aveva conosciuto Michel Habib, imprenditore in Nuova Caledonia, di origini anglo-libanesi. Dopo 11 anni in Africa, il rientro in Italia, a Seriate, quindi la sua vita a Poscante di Zogno, dove si trova da vent’anni, insieme ai tre figli di 11, 14 e 17 anni. Ha fatto la barista, la pizzaiola, da sette anni era metalmeccanica ad Almenno San Bartolomeo.

“Poi la decisione di cambiare – dice – e lanciarmi in questa avventura, inseguendo il sogno di imprenditore di mio padre che, purtroppo, non c’è più. Ma inseguendo anche mio sogno personale: erano 15 anni che lo volevo e finalmente l’ho realizzato. Siamo andati controcorrente, nonostante il periodo non dei più felici, sentendoci dare dei pazzi e avendo stravolto le nostre vite. Apriremo come bar ma in estate vorremmo aprire anche la pizzeria. Non ci resta che attendere il 30 novembre. Vi aspettiamo!”.

Domenica 13 novembre 2022