Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale Storie di vita e di montagna La montagna che resiste: a Piazzatore da 60 anni la Bottega di...

La montagna che resiste: a Piazzatore da 60 anni la Bottega di Aronne e Gabriele (video)

Tre generazioni, iniziate con Piera Fognini e che continuano ancora oggi con Aronne e Gabriele Arioli. La Bottega di Piazzatorre, in via XX Settembre, da oltre mezzo secolo rappresenta un punto di riferimento per residenti e villeggianti del centro turistico dell’alta valle Brembana. E’ uno dei due negozi ancora rimasti in paese, quando per anni, Piazzatorre ha avuto ben cinque alimentari.

Un segno della montagna che resiste, nonostante tutto. Nonostante lo spopolamento e la crisi. Ma i fratelli Aronne e Gabriele Arioli continuano con passione nel solco di nonna Piera e di papà Silvano.

La famiglia Arioli con Aronne e Gabriele

“L’avventura – spiega Aronne – iniziò nel 1965. Fu mia nonna Piera ad avere l’idea di aprire un negozio di alimentari. Il paese ormai si stava sviluppando e cominciavano a sorgere le prime case. I turisti scoprivano le bellezze di Piazzatorre e ben presto fu chiaro che il paese sarebbe diventato un luogo ideale di villeggiatura per gli amanti della montagna, sia in estate sia in inverno, a pochi passi dalla città”.

“Il negozio di alimentari fu uno dei primi ad aprire – continua Aronne – ma la cosa innovativa per il periodo fu la presenza del telefono. Divenne subito riferimento per tutte le persone che avevano necessità di telefonare o di ricevere notizie dai propri cari, perché a quel tempo il telefono era una rarità. Un servizio in più che nonna Piera offriva ai clienti: la possibilità di telefonare con il famoso contatore a scatti”.

La Bottega in via XX Settembre

“Nonna Piera lasciò poi le redini del negozio a mio padre Silvano che, dopo il matrimonio con mia mamma Maura, decisero di ampliare il negozio. L’idea che ancora oggi perseguiamo è di proporre piatti già pronti, da asporto, tipici della nostra cucina bergamasca. Semplici, sani e saporiti. Il negozio venne così trasformato in gastronomia, ampliato per far posto a una cucina moderna per la preparazione dei piatti”.

“Sono trascorsi più di 50 anni da quando mia nonna Piera aprì il negozio. Io e mio fratello Gabriele siamo la terza generazione, siamo cresciuti tra il negozio e la cucina, assorbendo i profumi e gustando i piatti di mamma Maur, che i nostri clienti possono provare ogni giorno. Le difficoltà oggi non mancano, ma sono convinto che le attività a gestione familiare hanno quel calore che nessuno potrà mai toglierci. Noi ce la metteremo tutta per restare a Piazzatorre, con la nostra gastronomia e professionalità, offrendo i nostri prodotti semplici e genuini, cucinati con amore, proprio come una mamma fa con la propria famiglia”.

Mercoledì 14 settembre 2022