Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale Storie di vita e di montagna La Marcialonga in Val Sedornia tra natura e prodotti locali

La Marcialonga in Val Sedornia tra natura e prodotti locali

Il 5 settembre prossimo si svolgerà la Mangialonga, una camminata enogastronomica sulle vie della Val Sedornia: colazione, aperitivo, pranzo, dolce, caffè e amaro per scoprire i prodotti tipici locali e angoli suggestivi , come le tracce di un altare celtico.

Si potranno apprezzare i paesaggi montani con le loro particolarità e il cibo tipico.

Turismo Valbondione e Turismo Gandellino hanno unito le forze per dare vita alla Mangialonga, l’occasione ideale per gustare le specialità del luogo addentrandosi in una parte del territorio ancora poco conosciuto non solo dai turisti, ma anche dagli stessi bergamaschi, è una valle laterale della Val Seriana e prende il nome dal torrente che la attraversa.
Accessibile da Lizzola, Gandellino e dagli Spiazzi di Gromo, è conosciuta per le tracce di un altare celtico lungo il suo territorio.

La Mangialonga è una camminata enogastronomica a tappe: in ogni tappa c’è una degustazione di prodotti locali.

Il percorso complessivo a piedi è di circa 13 km, con 1200 m di dislivello negativo e 100 m di dislivello positivo.

Avrà luogo domenica 5 settembre 2021, in caso di maltempo, sarà rinviata a data da destinarsi.

Le iscrizioni sono aperte fino al raggiungimento di 200 persone, sarà obbligatorio indossare la mascherina nei luoghi di ritrovo e lungo il percorso e gli accompagnatori garantiranno il rispetto del distanziamento.
Nei bar e nei ristoranti si dovranno rispettare le regole in vigore, così come per tutto il resto: nel caso di green pass obbligatorio, verrà controllato.

Lungo il percorso ci sarà Natalia Ratti con la sua fisarmonica per allietare i passi e le degustazioni dei partecipanti, inoltre saranno presenti i volontari del soccorso alpino nel caso di emergenze e imprevisti.

Venerdì, 13 agosto 2021