Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale Storie e Personaggi Brembilla, da operaio a bassista dei Modà: Forcella sul palco di Sanremo

Brembilla, da operaio a bassista dei Modà: Forcella sul palco di Sanremo

Da metalmeccanico a bassista dei Modà, una delle band più note del panorama nazionale. Che sarà di nuovo protagonista al prossimo festival di Sanremo (7-11 febbraio). Lui è Stefano Forcella, 45 anni, originario di Brembilla. Nel dna la passione per la musica. Alimentata nella sua Brembilla quando aveva 14 anni con la prima band locale, “Incrostazioni”, poi a Zogno, a Villa d’Almè. Lascia la scuola di informatica, nel 1999 entra nella tribute-band di Lucio Battisti “2 mondi”. Nel frattempo fa il metalmeccanico a Brembilla, poi il commesso in un supermarket.

Nel 2002, proprio 20 anni fa, la decisione di fare della musica la sua vita: lascia tutto, il paese, e va a Milano. Qui, girando tra sale prove, conosce Francesco «Kekke» Silvestre. Cerca un bassista per la band, composta anche da Diego Arrigoni, Enrico Zapparoli e Claudio Dirani. Nascono i Modà e la loro avventura. Nel 2005 l’approdo sul palco di Sanremo (sezione Giovani) lancia il gruppo nel panorama nazionale. Nell’agosto dello stesso anno il concerto nello stadio di Colonia, in occasione della Giornata mondiale della gioventù, con Benedetto XVI.

Il successo mediatico arriva con il secondo posto a Sanremo nel 2011, al fianco di Emma, con il brano “Arriverà”. Nel 2013, ancora Sanremo, e il terzo posto con “Se si potesse non morire”. E ora, a dieci anni di distanza, ecco l’annuncio del brano ancora al Festival: “Lasciami”: un brano che parla “di quanto, a volte, le cose negative e difficili si possano trasformare in punti di forza, in rinascita”, dice la voce della band.

Appuntamento al 7 febbraio, con l’apertura del Festival. Sul palco nazionale anche un po’ di Val Brembilla.

Con la famiglia, da bambino (il primo in basso a destra) da Facebook

Giovedì 19 gennaio 2023
.