Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale Storie di vita e di montagna Alla Fiera di Sant'Alessandro lo stand della Val Brembana. Per il progetto...

Alla Fiera di Sant’Alessandro lo stand della Val Brembana. Per il progetto “Una pietra sopra l’altra”

C’è anche lo stand del Gruppo di azione locale della Valle Brembana alla Fiera di Sant’Alessandro che ha aperto nel pomeriggio del 2 settembre alla Fiera di via Lunga a Bergamo. Sarà visitabile fino a domenica 4 settembre.

Nello stand, protagonista, il progetto “P.art – una pietra sopra l’altra”, con materiale e video, per diffondere l’arte della costruzione di muri a secco. Presente come testimonial il ciclista due volte vincitore del Giro d’Italia Ivan Gotti di San Pellegrino. L’apertura dello stand è stata anche l’occasione per sostenere Orobikeando, il progetto che mira a realizzare percorsi ciclabili in Lombardia. Presenti alla firma, tra gli altri, anche l’assessore regionale alla Mobilità Claudia Terzi, il presidente della Provincia Pasquale Gandolfi, il presidente del Gal Lucia Morali, il delegato Coni di Bergamo Silvano Gherardi, il presidente di Promoserio Maurizio Forchini ed Alberto Mazzoleni per Uncem, l’Unione delle Comunità montane.

Lucia Morali con la “prima pietra” del progetto Orobikeando

“Il progetto “P-ART. Una pietra sopra l’altra: un’arte da custodire” concentra l’attenzione sul patrimonio materiale e immateriale costituito dalle costruzioni in pietra a secco – spiega il presidente del Gal Lucia Morali -. Un patrimonio pazientemente costruito e mantenuto che si è evoluto nel tempo pur mantenendo la propria origine storica e la propria identità nella società locale, indissolubilmente legata alle pratiche tradizionali che l’uomo ha sviluppato con funzione agricola e di gestione del territorio. Il GAL Valle Brembana, capofila del progetto, è presente alla Fiera di Sant’Alessandro, a Bergamo, per raccontare le azioni di progetto e gli ambiziosi obiettivi raggiunti e in via di raggiungimento: tra questi, la promozione di percorsi formativi sulla tecnica costruttiva in pietra a secco, eventi di divulgazione, l’analisi dei servizi ecosistemici connessi alla pietra a secco, l’elaborazione di una strategia per la conservazione programmata delle costruzioni in pietra (in particolare di tetti in piöde, lastricati e baitelli) e il riconoscimento a livello regionale della qualifica professionale di operatore di costruzioni in pietra a secco”.

Accanto allo stand del Gal Val Brembana, anche lo stand di Dossena per la presentazione del progetto sul “Minadur”, il formaggio stagionato nelle miniere.

Venerdì 2 settembre 2022