Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale News San Pellegrino, dopo 57 anni addio alla Scalata dello Zucco: la Val...

San Pellegrino, dopo 57 anni addio alla Scalata dello Zucco: la Val Brembana perde la sua storica gara

In oltre mezzo secolo di storia ha visto sul suo traguardo i più grandi atleti italiani e non di corsa in montagna, da Davide Milesi a Fausto Bonzi, da Giovanni Mostacchetti ad Alex Baldaccini. Dopo 57 edizioni – l’ultima lo scorso anno – il prossimo 10 luglio la Scalata del monte Zucco a San Pellegrino non si disputerà. Da un lato sempre meno iscritti, dall’altro un impegno logistico-organizzativo sempre maggiore, ma con pochi volontari a disposizione.

Atleti all’arrivo della Scalata

La Scalata allo Zucco (gara Fidal) è stata per anni gara nazionale di Corsa in montagna, per alcuni anni anche prova di Campionato italiano: sul percorso da piazza San Francesco, verso Vetta, Alino e Sussia, fino ai prati dello Zucco, nei pressi del rifugio, si sono sfidati i più grandi atleti della specialità. Quest’anno la decisione sofferta dell’organizzazione (il Gruppo escursionisti San Pellegrino, Gesp) di fermarsi. “Da alcuni anni le adesioni erano sempre meno – dice Martino Pesenti -. Abbiamo provato a inserire la categoria femminile e anche quella junior, ma senza grandi risposte. I partecipanti ormai erano meno di 50. Con grandissimo rammarico abbiamo deciso per lo stop, ma non volevamo dire addio del tutto a una gara sullo Zucco”.

Così il 18 settembre il Gesp ha organizzato la prima edizione del “Vertical Zucco”, gara Fisky (non Fidal): cambierà il percorso, non più i classici 13 chilometri della Scalata (che i migliori coprivano in meno di un’ora) ma un’ascesa di due chilometri, diretta da piazza San Francesco fino alla Croce dello Zucco (il tempo dovrebbe aggirarsi sulla mezzora per i primi), con un dislivello secco di 900 metri.

Confermata, invece, per il 10 luglio la tradizionale festa al monte Zucco (ma senza Scalata).

La fatica dopo l’arrivo (Copyright Valbrembanaweb)

Lunedì 30 maggio 2022