Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale News "Orobie bike fest" a San Pellegrino. Ma la valle cicloturistica pedala ancora...

“Orobie bike fest” a San Pellegrino. Ma la valle cicloturistica pedala ancora adagio (video)

Sabato 4 e domenica 5 giugno la Valle Brembana – terra di campioni del ciclismo (Pesenti, Gimondi e Gotti), terra con una pista ciclopedonale invidiata e con bellissimi percorsi cicloturistici – celebra la bicicletta e i ciclisti.

A San Pellegrino torna – per il secondo anno (dopo le cinque edizioni a Piazza Brembana) – l’Orobie bike fest con animazione, musica, esibizioni, esposizioni, spettacoli e gare (qui sotto il programma intero e tra i video la presentazione con le immagini della scorsa edizione). Anima dell’evento, Claudio Locatelli, presidente delle Guide Mountain bike Val Brembana: “Saranno due giornate dedicate interamente alla bicicletta, per grandi e bambini – spiega – con campioni dello sport e spettacoli, animazione e musica, e – domenica 5 giugno – anche una gara sulle due ruote dei sindaci. Un evento per valorizzare le potenzialità turistiche della bicicletta sul nostro territorio. Potenzialità ancora poco sfruttate rispetto a quanto si potrebbe fare”.

L’edizione 2021 a San Pellegrino

Due esempi: la pista ciclabile e i campioni di ciclismo della nostra terra. La ciclabile, con il tratto inaugurato da Almè a Zogno, ora consente un collegamento praticamente diretto da Bergamo-Città Alta fino a Piazza Brembana: 50 chilometri tra gallerie, ponti, fiumi e borghi storici. La sola interruzione (ma che dovrebbe essere risolta nei prossimi anni) a Zogno, anche se con l’apertura della variante di Zogno l’attraversamento di via Locatelli ora è meno pericoloso. Eppure – come fa presente un rivenditore della valle – sul tracciato è quasi inesistente la cartellonistica turistica, indicazioni di bar, ristoranti, servizi o comunque di ciò che di bello, storico e naturalistico si incontra lungo il tragitto.

Ivan Gotti alla recente festa con Sofia Goggia a Lenna

Poi i campioni: nessuna terra, come la bassa Val Brembana, da San Pellegrino a Sedrina (poco più di dieci chilometri), un fazzoletta di terra, può vantare di aver dato i natali a tre vincitori del Giro d’Italia e non solo: Antonio Pesenti di Zogno (1932), Felice Gimondi di Sedrina (tre Giri oltre a Tour, Vuelta, mondiale), Ivan Gotti di San Pellegrino (1997-1999). Eppure, entrando a Sedrina, non un segno evidente che faccia capire di entrare in una terra storica per il ciclismo, un museo, un’ insegna. Nulla. Senza contare, poi, che la Valle Brembana (con le laterali Val Taleggio, Val Serina, fino al passo San Marco) è itinerario percorso da migliaia e migliaia di ciclisti amatoriali (e professionisti in allenamento) ogni anno. L’auspicio, allora, è che dal festival della bici a San Pellegrino possa anche nascere il desiderio di valorizzare una storia di sacrifici e glorie sportive, oltre a una bellezza naturale che sono nel dna di questa terra e ci sono invidiati da tanti.

Giovedì 2 giugno 2022