Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale Storie di vita e di montagna Fondi per le miniere dismesse: Oneta, Dossena e Gorno

Fondi per le miniere dismesse: Oneta, Dossena e Gorno

Otto interventi di valorizzazione del patrimonio minerario dismesso, finanziati dalla Giunta Regionale su proposta dell’assessore all’Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo, per un totale di 1.860.000 euro complessivi grazie agli stanziamenti messi a disposizione dalla Legge regionale 9 del 2020.

Tra i progetti finanziati anche quelli di Oneta, Dossena e Gorno per un totale di 767.000 euro.

Alla miniera di Oneta in località Ronchellini sono stati assegnati 150 mila euro, verranno utilizzati per il recupero e messa in sicurezza dell’edificio di pertinenza mineraria e per la valorizzazione del patrimonio ai fini turistici, culturali, sociali e di ricerca.

A Dossena il finanziamento prevede 320 mila euro per la miniera “Paglio/Pignolino”,
per potenziare i livelli di sicurezza e di accesso ai siti e per aumentare le potenzialità di utilizzazione e fruizione.

Alla miniera “Costa Jels” di Gorno sono stati assegnati 297 mila euro per potenziare i livelli di sicurezza e di accessibilità del sito e per l’aumento delle potenzialità di utilizzo e fruizione; oltre alla valorizzazione dell’Ecomuseo di via Madonna e l’arredo di un’area didattica del sito minerario.

Regione Lombardia sta anche lavorando ad un primo progetto volto alla valorizzazione e promozione delle miniere lombarde dismesse ma visitabili grazie all’attività svolta dalla Fondazione Lombardia per l’Ambiente (Fla) e di Explora spa, società regionale dedicata alla promozione del turismo della nostra regione; a tal proposito contenuti ed immagini relativi al “Favoloso mondo sotterraneo” sono stati pubblicati sul portale turistico regionale per descrivere la storia delle miniere.

Martedì, 13 luglio 2021