Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale Notizie dalla Val Brembana Val Brembana: cambiamento climatico

Val Brembana: cambiamento climatico

In Val Brembana si segnala l’incremento più alto relativo alle temperature della Bergamasca: a Serina, negli ultimi sessant’anni, la temperatura media è salita di 3,7 gradi, con un picco di +4,9° nel 2015 rispetto al 1960. Lenna registra +3,5 gradi, lo stesso aumento di Piazza Brembana, Valnegra e Moio de’ Calvi..
Rappresenta un dato drammatico secondo gli studiosi di Obc Transeuropa che hanno realizzato l’analisi, che è stata pubblicata dall’European Data Journalism Network.

Sono state rapportate le variazioni di temperatura di oltre 100 mila comuni, in 35 Paesi europei, ed è nata una mappa: “I valori medi degli anni Sessanta sono stati confrontati con quelli del periodo fra il 2009 e il 2018 — spiegano gli analisti —, così da rilevare la portata del riscaldamento globale in ogni comunità locale”. I dati sono tratti da Copernicus, il servizio della Commissione europea che si occupa dei cambiamenti climatici, e dai rilevamenti dell’European Centre for Medium-Range Weather Forecasts.

La Lombardia occupa il terzo posto nella classifica nazionale registrando un incremento della temperatura media di +2,55 gradi, preceduta soltanto dal Lazio (+2,60°) e dalla provincia autonoma di Bolzano (+2,71°).
La Bergamasca, che registra un aumento di 2,59 gradi, si colloca nella fascia rossa, fra le sei province in cui la temperatura media è cresciuta di più, insieme a Sondrio (+2,98), Milano (+2,86) e Monza Brianza (+2,74).
La Val del Riso, fra la Val Seriana e la Val Brembana, limita l’incremento di temperatura registrando i dati più bassi: +1,8° a Oltre il Colle, +1,9° a Gorno, Oneta e Premolo. Poco più alte, verso la Valle San Martino e la Valle Imagna: Ambivere, Palazzago e Almenno San Bartolomeo che si attestano a +2 gradi.

La temperatura a Bergamo città, invece, è salita di 2,8 gradi: dagli 11° degli anni Sessanta ai 13,8° nell’intervallo 2009-2018. Sullo stesso livello anche Dalmine, Gorle, Seriate e Alzano Lombardo. L’incremento torna ad aumentare spostandosi verso la Bassa: dai +2,8° di Zanica e Orio al Serio, ai +3 gradi di Osio Sotto e Romano di Lombardia, +3,1° a Treviglio e Brignano Gera D’Adda.

“Il riscaldamento globale non si traduce soltanto nello scioglimento dei ghiacciai o nella desertificazione — commentano gli studiosi di Obc Transeuropa —. È invece un fenomeno che si sta consumando proprio vicino a noi. I dati e le stime sulle temperature medie a livello locale indicano che la crisi climatica sta interessando quasi ogni angolo d’Europa, in molte zone del continente, le temperature sono cresciute di oltre 2 gradi nell’ultimo mezzo secolo”.

Importante evidenziare che a determinare gli aumenti incidono diversi fattori: dall’alta densità di popolazione al consumo di suolo, che riducono gli spazi verdi e fanno anche peggiorare i livelli d’inquinamento. “In Italia la temperatura media annua stimata è aumentata di almeno un grado nell’ultimo mezzo secolo in 7.768 comuni sui 7.904 analizzati — concludono gli studiosi di Obc Transeuropa —. Il riscaldamento globale è anche locale, sta colpendo tutte le comunità del pianeta”.

Martedì, 9 febbraio 2021