Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale News Trasporto scolastico, disagi sulla linea Zogno-Poscante. La protesta delle famiglie

Trasporto scolastico, disagi sulla linea Zogno-Poscante. La protesta delle famiglie

Ancora disagi sul trasporto scolastico a Zogno, per il sovraffollamento dei bus. Non solo sulla linea che parte e arriva al centro scolastico di Camanghè ma anche sulla linea Zogno-Stabello-Poscante. Le famiglie avrebbero segnalato forti disagi e preoccupazione per la situazione.

“Ho fatto alcuni incontri con la ditta che si occupa del servizio e incontrato anche il Direttore dell’Agenzia per il trasporto pubblico – spiega l’assessore Barbara Carminati -. Lo scorso 22 settembre ho incontrato il direttore per monitorare la linea Zogno-Stabello-Poscante che sta creando disagi alle famiglie. L’amministrazione comunale ha portato i disagi ai vertici del settore che da inizio anno scolastico sta cercando di riparare attraverso soluzioni tampone. Stiamo tenendo sotto costante controllo la situazione per la quale è richiesto del tempo, in uno scenario molto difficile e delicato. Mi sento di ringraziare gli uffici per il prezioso lavoro di supporto alle richieste che pervengono dalle famiglie e insieme agli uffici cerchiamo di tenere aggiornate direttamente le famiglie sui passi che andremo a fare”.

Sulla questione interviene anche il gruppo di minoranza “Cittadini”, con il consigliere Carlo Ghisalberti. Il 13 ottobre, nella casa comunale di Zogno, si è tenuto un incontro con l’assessore Carminati e le dirigenti degli uffici segreteria e tributi.

“Il tema principale di discussione è stato proprio il problema del trasporto scolastico – spiega il gruppo di minoranza – in particolar modo la soppressione delle corse Zogno-Stabello e Stabello-Zogno-Poscante, comunicate all’utenza il venerdì precedente l’inizio dell’anno scolastico, con la conseguente unificazione della tratta. In estrema sintesi, 62 tra bambini e ragazzi delle frazioni di Poscante e Stabello, vengono scarrozzati su un bus di linea per 45’ di tragitto (alcuni seduti, altri stipati in piedi) i quali, dopo aver percorso circa 13 chilometri a cavallo tra Stabello – Poscante – Grumello, giungono a destinazione alle scuole del capoluogo”.

“Questo servizio – continuano i consiglieri di minoranza – è gestito da un consorzio di trasporti e risponde direttamente all’Agenzia del trasporto pubblico. Abbiamo raccolto parecchie lamentele a riguardo di questa unificazione e da subito il gruppo si è mosso per segnalare la criticità a Bergamo e all’assessore comunale di competenza”.

“L’occasione dell’incontro è stata utile anche per segnalare la pericolosità delle nuove fermate dei bus di linea istituite sul ponte del Brembo ad Ambria (traslocate sul ponte a causa della nuova rotatoria): ragazzi in attesa stipati sul marciapiede, senza pensilina e senza barriere di protezione, rispetto alla strada provinciale della Val Serina”.

La minoranza, infine, sottolinea la preoccupazione che dal 2023 la ditta che esegue il trasporto sulla linea Zogno-Poscante possa rinunciare al servizio. “Se questo dovesse avvenire – dice la minoranza – il problema dei trasporti riguarderebbe circa 100 famiglie zognesi. Anche se l’Azienda del trasporto pubblico locale assicura che il servizio verrebbe coperto da altre ditte appartenenti allo stesso consorzio”.

Venerdì 14 ottobre 2022