Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale News Sci a Carisole, apertura in alto mare. Fioccano le disdette in alberghi...

Sci a Carisole, apertura in alto mare. Fioccano le disdette in alberghi e appartamenti

Resta critica e di grande incertezza la situazione degli impianti sciistici di Carona-Carisole, rilevati dalla società “Sviluppo Monte Poieto” di Stefano Dentella con il supporto economico di alcuni imprenditori del paese o con proprietà in paese. Inizialmente prevista per il 27 dicembre, poi il 30 dicembre (Alpe Soliva e tappetino), ora l’avvio delle seggiovie è stato di nuovo rinviato, ormai al prossimo anno, ma senza data ufficiale.

Il caposervizio degli impianti di risalita avrebbe lasciato l’incarico, i collaudi ministeriali non sono ancora stati effettuati e le temperature alte di questi giorni non aiutano l’innevamento. Dalla società di gestione fanno sapere che, da domenica, quando le temperature dovrebbero iniziare a scendere, si inizierà a sparare neve.

Ancora nessuna data certa di apertura viene comunicata. Nel frattempo fioccano le disdette negli hotel ma anche negli affitti (per gli impianti chiusi ma anche per la pandemia), come confermano alcuni albergatori e dalla Pro loco.

“Tante le prenotazioni degli appartamenti che, a causa degli impianti chiusi, sono state annullate – dice il presidente della Pro loco Marco Rubagotti -. Ogni giorno riceviamo in Pro loco dalle 50 alle 70 telefonate di persone che chiedono se e quando le seggiovie apriranno, o info sui prezzi degli skipass. Purtroppo non possiamo dare risposta e li indirizziamo su Foppolo“.

Giovedì 30 dicembre 2021