Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale News Piazzatorre, stop al degrado. L'ex Colonia bergamasca rinascerà

Piazzatorre, stop al degrado. L’ex Colonia bergamasca rinascerà

E’ la colonia storica, nata nel 1903 per volontà dell’Opera Bergamasca per la salute del fanciullo, allora guidata da Teodoro Frizzoni. Sorta in centro a Piazzatorre per dare una possibilità di cura a bambini fragili e anemici, era abbandonata da metà degli anni Settanta. Chiusa e in degrado, in parte anche pericolante, è stata acquisita all’asta da un gruppo di imprenditori (della valle e non).

“Non sarà residenza – spiega un referente che preferisce l’anonimato – ma avrà funzione sociale. Stiamo valutando con il Comune la destinazione migliore, ma non saranno appartamenti. Il paese ne ha già troppi”. In questi giorni sono in corso lavori di pulizia e a breve inizieranno le verifiche di staticità per valutare quali parte del grande complesso immobiliare potranno essere salvate e quali dovranno essere demolite perché ormai troppo fatiscenti.

Durante la Seconda guerra mondiale la colonia ospitò anche bambini ebrei e giovani fuggiti dai lager, prima che gli stessi trovassero rifugio nella Sciesopoli di Selvino. Dopo la guerra continuò a ospitare turni di 300 ragazzi alla volta, poi a metà anni Settanta la chiusura. Quando l’Opera bergamasca decise di spostare i bambini alla Colonia Genovese (costruita durante il periodo del fascismo). Ne è seguito l’abbandono, l’inagibilità e il degrado. Fino all’asta dello scorso autunno, quando lo stabile, in pieno centro al paese, è stato acquistato all’asta dal gruppo di imprenditori. Nei prossimi mesi si deciderà il futuro della secolare colonia, che ancora custodisce i ricordi di migliaia di (ex) ragazzi.

Venerdì 4 febbraio 2022