Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale News "Ospedale di San Giovanni Bianco: i servizi vengano ripristinati". Ma è scontro...

“Ospedale di San Giovanni Bianco: i servizi vengano ripristinati”. Ma è scontro Lobati-Milesi

Nella mozione, approvata dall’Assemblea della Comunità montana Val Brembana il 13 ottobre 2020, si chiedeva “l’immediato ripristino all’ospedale di San Giovanni Bianco dei servizi soppressi ma obbligatori per legge, l’erogazione delle prestazioni ambulatoriali previste solo sulla carta e l’adozione di una serie di provvedimenti e verifiche in grado di risolvere criticità riscontrate”.

Una mozione che, però, dice il vicesindaco di San Pellegrino, Vittorio Milesi, nonostante l’approvazione, “non risulta essere mai stata inviata all’Asst Papa Giovanni e all’Ats di Bergamo”. Da qui l’interpellanza di Milesi – presentata il 18 ottobre – alla Comunità montana in cui si chiede il motivo di tale mancata trasmissione. Già nella seduta dello scorso 7 ottobre il presidente della Comunità montana Jonathan Lobati aveva dato una risposta orale, ora Milesi chiede una risposta scritta.

“Ciò che mi sta a cuore – scrive Milesi – sono le sorti dell’ospedale, per questo ho inviato un’interpellanza chiedendo una risposta scritta. Tali comportamenti dimostrano che, al di là delle dichiarazioni di facciata, chi ha la responsabilità della Comunità montana non è interessato alla difesa di questo patrimonio”.

“Ho già risposto ben due volte su questo tema – replica Lobati – sia con una nota scritta che oralmente in assemblea. Risponderò per la terza volta quanto già detto. Detto questo ci tengo a precisare che anch’io ho votato a favore della mozione, come tutti i sindaci presenti, in quanto ne condividevo il contenuto. Nel dispositivo della mozione, sono indicati una serie di soggetti istituzionali ai quali è stato trasmesso il documento, nessuno escluso. È evidente a chi ha letto le carte che non ci sono stati errori o dimenticanze in quanto a tutti i soggetti elencati la mozione è stata trasmessa (nessuno escluso). Per essere più puntuali se si vuole cercare un colpevole a tutti i costi, bisogna cercarlo nei presentatori della mozione stessa che hanno omesso per dimenticanza o scelta, come credo di citare sia Asst che Ats. Come ho già risposto in assemblea credo che sia stata una scelta quella di non inviare il documento a queste due istituzioni, in quanto evidentemente, gli incontri antecedenti sono stati infruttuosi e quindi si è voluta porre all’attenzione degli enti e istituzioni superiori. Ma a questa risposta solo Milesi stesso può darci una risposta dato che la mozione l’ha scritta lui, seppur condivisa dal voto unanime”.

Mercoledì 19 ottobre 2022