Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale News Miniere: Oltre il Colle ci ripensa. Ritira il no, ma vuole sapere...

Miniere: Oltre il Colle ci ripensa. Ritira il no, ma vuole sapere cosa ci guadagna il paese

Alla fine il Comune di Oltre il Colle ci ha ripensato. Nella seduta consigliare di venerdì 25 febbraio ha ritirato il no che aveva espresso al rilascio della concessione mineraria alla società australiana Energia Minerals (impegnata da sette anni nel progetto di riattivazione delle miniere di zinco, sotto il monte Arera). Ma non è neppure un sì. Quello del Consiglio (con voto a maggioranza, contraria la minoranza) è stato un “parere sospensivo”, o forse era meglio dire una sospensione del parere che gli era stato chiesto da Roma.

In sintesi, per voce del sindaco Giuseppe Astori e del suo vice Pierangelo Manenti, il Comune vuole capire dalla società australiana quali saranno le iniziative che intraprenderà per limitare l’impatto ambientale e sull’immagine turistica di Oltre il Colle. Il timore del Comune – che poi ha determinato, a fine dicembre, l’iniziale no al rilascio della concessione – è soprattutto sull’impatto dello stabilimento di lavorazione del minerale, che la società – diversamente dall’ipotesi iniziale a Riso di Gorno – prevede di realizzare a Zorzone. L’Amministrazione ha anche sollevato timori sulle conseguenze delle vibrazioni che la realizzazione del tunnel sotterraneo a Zorzone potrebbe provocare sulle abitazioni.

Insomma, ricadute su ambiente e turismo, innanzitutto. Il Comune vuole avere tutte le rassicurazioni del caso e, soprattutto, capire cosa ne deriverà in termini di vantaggi economici e non solo al paese: 230 posti di lavoro, si è detto. “Ma il lavoro in miniera è attrattivo per la gente del posto e per i bergamaschi?”, scrivono nella mozione i consiglieri di maggioranza. Dalla minoranza è arrivato un no alla sospensione decisa dalla giunta. “Rischiamo di perdere una grande opportunità di rilancio e occupazione – hanno detto dai banchi dell’opposizione Paolo Maurizio e Daniele Cavagna -. Il paese è in declino, nei servizi e nel turismo. Cosa vogliamo fare?”.

Quindi parere sospeso, in attesa che la Energia Minerals porti maggiori dettagli su cosa vuole fare per limitare gli impatti e contribuire invece allo sviluppo turistico di Oltre il Colle. Intanto il Comune organizzerà tre incontri con la popolazione, e la stessa Energia Minerals terrà un’assemblea con la comunità il 12 marzo, alle 15, nell’area artigianale di Zorzone.

Sabato 26 febbraio 2022