Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale News Meteo, confermato il previsto caldo record a Capodanno: 16-18 gradi in alta...

Meteo, confermato il previsto caldo record a Capodanno: 16-18 gradi in alta valle

IN ARRIVO IL SUPER ANTICICLONE DI CAPODANNO, INVERNO AL TAPPETO – “ Tra la fine del 2021 e l’inizio del 2022 un insolito e decisamente mite anticiclone (di matrice nord africana) si allungherà dal Nord Africa sin verso la Scandinavia, determinando tempo in prevalenza stabile e “caldo” anomalo in molti Stati dell’Europa centro meridionale ” – lo conferma Manuel Mazzoleni di 3bmeteo.com – “Tra San Silvestro e il 2 gennaio l’ondata di “caldo “ fuori stagione interesserà buona parte dell’Europa centro meridionale con anomalie di temperature a 1500/1600 m circa che potrebbero addirittura toccare i +15/+16°C tra Francia meridionale e orientale, Nord Italia, Area alpina e Stati centrali. L’anomalia riguarderà soprattutto le zone collinari e montuose dove foschie e nebbie non limiteranno l’azione del Sole. L’evento assumerà caratteri di eccezionalità sia per durata, che potrebbe essere superiore ai 4-5 giorni, che per estensione areale. Molti record storici potrebbero essere battuti a livello locale, ma tutto andrà poi valutato a fine evento. Difficile se non impossibile trovare qualcosa di simile nel passato recente che abbia riguardato così tante Nazioni tutte assieme.”

“Ci sarà un deciso rialzo termico, soprattutto in collina e sulle nostre Alpi e Prealpi, dove lo zero termico si spingerà anche oltre i 3.500 metri di quota. Entro il weekend si potrebbero registrare valori sino a 18/19°C in località di montagna come Courmayeur, La Thuile, Bardonecchia, Alagna Valsesia, Chiesa in Valmalenco, Limone Piemonte ma anche Vipiteno e Brunico, 14/15°C a Bormio, Cortina, Folgarida, Madonna di Campiglio, Selva di Valgardena, 12/13°C a Sestriere. Anche in pianura di giorno, eccetto laddove la nebbia e le nubi basse persisteranno, si potranno toccare i 15/20°C mentre localmente si potrebbero sfiorare i 23/25°C a Susa e nelle vallate occidentale cuneesi.”

QUANTO POTREBBE DURARE – “Stando alle ultime proiezioni l’anticiclone potrebbe iniziare ad indebolirsi a partire dal 3 gennaio, lasciando spazio a correnti più instabili e fresche atlantiche che nei giorni a seguire potrebbero spingere una serie di perturbazioni anche sulla nostra Penisola” – concludono da 3bmeteo.com

Lunedì 27 dicembre 2021