Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale Notizie dalla Val Brembana Le immagini dell'incidente a Camerata Cornello, domani i funerali di Giuseppe Belotti

Le immagini dell’incidente a Camerata Cornello, domani i funerali di Giuseppe Belotti

Lunedì, 1 marzo 2021

Era uscito dalla sua abitazione di Camerata Cornello sabato intorno alle 20, assicurando moglie e figlio che sarebbe rientrato per le 23. Ma a quell’ora Giuseppe Belotti, 55 anni, operaio alla Sanpellegrino, non era ancora tornato e nemmeno l’auto con la quale viaggiava, una Volkswagen Golf.

Si può solo immaginare la preoccupazione di una moglie che non vede rientrare il marito per una notte intera, dopo aver verificato telefonicamente che non si trovasse in nessuno dei soliti luoghi frequentati: inquietudine alternata alla speranza che quel ritardo avesse una banale motivazione.

Invece Belotti si trovava già senza vita a bordo della sua auto finita capovolta nell’acqua bassa del Brembo tra Camerata e San Giovanni Bianco, dopo aver demolito un parapetto della provinciale 29 bis e percorso fuori controllo una ripida scarpata alta una ventina di metri.

Nessuno ha assistito all’incidente, nessuno si è reso conto della tragedia consumata sabato sera, l’angoscia della famiglia ha avuto termine solo domenica mattina, quando un passante che transitava lungo la provinciale che dalla ex SS.470 porta all’abitato di Camerata, si è insospettito per un parapetto demolito e si è affacciato scorgendo finalmente l’auto capovolta sul letto del fiume.

Immediato l’allarme al 112 che ha allertato la Soreu alpina: sul posto sono arrivati i mezzi e gli equipaggi del 118, l’auto medica dall’ospedale di San Giovanni Bianco, l’ambulanza della Croce Rossa di San Pellegrino di stanza a Lenna, e i vigili del fuoco, arrivati dal distaccamento di Zogno con l’equipaggio di turno e i nuclei speleo-alpino-fluviale e di soccorso acquatico ed anche personale qualificato alla guida della gru della centrale di Bergamo. Sul posto anche i carabinieri della stazione di Piazza Brembana.

Purtroppo per Belotti ormai non c’era più nulla da fare: l’ipotesi è che sia morto sul colpo, nonostante l’airbag l’impatto gli era stato fatale. I militari dell’Arma sono al lavoro per ricostruire la dinamica dell’incidente e non si esclude che alla sua origine ci sia stato un malore del conducente.

La provinciale 29 bis è rimasta chiusa al traffico per un paio d’ore durante le quali la circolazione è stata deviata in galleria, con uscita obbligata allo svincolo nord di Camerata Cornello.

La salma di Giuseppe Belotti è stata composta nella chiesetta di San Rocco, nei pressi dell’ospedale di San Giovanni Bianco. I funerali saranno celebrati domani alle 14, nella parrocchia di San Giovanni Bianco in quanto attualmente la chiesa di Camerata Cornello non è agibile per lavori di manutenzione.