Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale News L'addio di Bracca ad Andrea Rondi. Il saluto con i clacson e...

L’addio di Bracca ad Andrea Rondi. Il saluto con i clacson e la bara portata dal camion (video)

L’azienda come una grande famiglia, i valori del lavoro, delle relazioni, della comunione. E poi l’aiuto in silenzio verso gli altri, verso la sua comunità. Sono le parole con cui venerdì 25 marzo, in una chiesa parrocchiale gremita di fedeli, la comunità di Bracca e della Val Serina ha dato l’addio ad Andrea Rondi, l’imprenditore di 74 anni, titolare dell’omonima azienda di autotrasporti, morto improvvisamente martedì sera 22 marzo per un malore, nella sua casa di via Truchel. Da qui è partito anche il corteo funebre, con i tanti fedeli e i suoi camion.

Nella piazza del paese la bara, poi, è stata portata a mano dai dipendenti, fino alla parrocchiale. “Le relazioni, la comunione con gli altri – ha detto il parroco don Roberto Falconi nell’omelia – sono stati i tuoi valori. Relazioni nella famiglia e nella tua azienda che, per te, era una grande famiglia”. Al termine il saluto del suo dipendente e autista più anziano, Giovanni Manzoni: “Eri un lavoratore instancabile – ha detto -. I valori che ti hanno guidato saranno anche la nostra guida”. E di Emanuela Rondi, la compagna di Marco, uno dei tre figli di Andrea: “Ci hai insegnato tanto, sei stato di esempio. Un esempio di dedizione alla famiglia e al lavoro”. Al termine della cerimonia funebre, il saluto emozionante coi clacson dei camion, gli applausi e il corteo al cimitero, con la bara posta sulla motrice dello Scania nuovo di zecca, serigrafato, ma che Rondi non ha fatto in tempo a vedere.

Il video del funerale: alla fine il saluto con i clacson mentre il camion porta la bara al cimitero

Andrea Rondi aveva iniziato la sua collaborazione con l’azienda Fonte Bracca oltre mezzo secolo fa, nel 1968, una collaborazione proficua che ha consentito all’imprenditore di ampliare la propria attività, che oggi comprende una trentina di mezzi e 40 dipendenti. Con la sede a Bracca e il parcheggio dei mezzi in due capannoni a Zogno, nell’area industriale. Oggi l’azienda di Rondi lavora anche per Sanpellegrino e Amazon.

Copyright Valbrembanaweb

Venerdì 25 marzo 2022