Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale Notizie dalla Val Brembana Iniziative in Valle e nuove prospettive per il turismo estivo

Iniziative in Valle e nuove prospettive per il turismo estivo

Molto attesa la terza edizione del «Cheese Trekking» che Altobrembo ha organizzato per il prossimo 28 agosto, mantenendo fermo l’obiettivo di legare trekking, natura e sapori in un’esperienza turistica che si può definire davvero unica.

I suggestivi alpeggi dell’Alta Valle Brembana faranno da cornice a questa intelligente forma di promozione, nel corso della quale esperti accompagnatori professionali di media montagna faranno da guida ai partecipanti nel loro percorso che comprenderà anche la visita ai luoghi dove gli alpeggiatori lavorano il latte e producono i loro squisiti formaggi nonché la possibilità di assaggiare direttamente in alpeggio i prodotti locali.

Per godere appieno senza inconvenienti l’esperienza di degustare la tradizionale polenta con un tagliere di formaggi preparati direttamente dagli allevatori, gli organizzatori raccomandano un abbigliamento da escursionismo, comprendente scarponi e bastoncini da trekking. Tutto ciò al costo complessivo di 12 euro per i minori di 12 anni e 24 euro per tutti gli altri.

Ma questa non è la sola iniziativa messa in cantiere dalla Valle Brembana e dalle sue località più rinomate e suggestive per rendere attrattivo il turismo ed il soggiorno estivo, con particolare attenzione alla componente straniera.

In genere la montagna orobica è fuori dalle grande direttrici turistiche e la presenza del vicino aeroporto di Orio non è ancora stata sfruttata appieno per convogliare gruppi di visitatori e di escursionisti verso le nostre località montane; numerosi ed in crescita, al contrario, i cicloturisti provenienti prevalentemente del centro e nord Europa, insieme con qualche viandante «pedibus calcantibus» alla scoperta delle bellezze del territorio e dei tesori nascosti della nostra terra.

In questa stagione estiva si sono così rivisti fra gli altri francesi, svizzeri, belgi, olandesi, tedeschi e lituani, oltre a qualche infaticabile vichingo. Ma anche motociclisti che si sono fermati a Piazzatorre dopo aver superato il Passo San Marco, ciclisti e centauri che hanno preso alloggio all’Albergo Centrale di San Pellegrino Terme.

Un trend in leggera crescita, quindi, una piccola ripresa della presenza straniera nelle nostre località che non è mai stata predominante ma che ci si augura di poter incentivare nel prossimo futuro con adeguate iniziative. Si pensa ad esempio di puntare sul cicloturismo: la scoperta delle nostre vallate in mountain bike anche tramite il passa parola è un sicuro argomento sul quale puntare.

Così come sarebbe utile puntare su dotazioni ricettive moderne e funzionali, magari attrezzate con sauna, centri benessere e servizi innovativi, incastonate in contesti naturali adatti all’attività sportiva, alle escursioni ed al relax.

Lunedì, 23 agosto 2021