Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale Notizie dalla Val Brembana Brembo Ski: il 22 aprile settimo capitolo della storia infinita

Brembo Ski: il 22 aprile settimo capitolo della storia infinita

Martedì, 16 marzo 2021

Per la settima (e si spera anche l’ultima) gara d’acquisto degli impianti di risalita del Fallimento “Brembo Super Ski” che risale a quattro anni fa, richiesta e depositata dalla Curatela fallimentare in tribunale, è stata fissata la data del 22 aprile prossimo. Dopo continui ribassi la base d’asta è di 1,4 milioni di euro e comprende le seggiovie della Val Carisole (Alpe Soliva, Valgussera e Conca Nevosa) e l’impianto di arroccamento da anni inutilizzato in centro a Foppolo, dai parcheggi al piazzale Alberghi.

Invariata la proposta, quella a suo tempo presentata dalla «Sviluppo Monte Poieto» di Stefano Dentella di Aviatico, che già gestiva lo scorso anno gli impianti di Brembo Ski, proposta che prevedeva l’affitto anche per questa stagione a 70 mila euro con l’impegno inderogabile di acquisto successivo in sede d’asta.

Per l’acquisto Dentella ha già versato una cauzione di 140 mila euro pari al 10% e, se non rinuncerà e non vi saranno offerte migliorative le seggiovie saranno finalmente sue. Questa stagione come noto è andata persa ed i 70 mila euro di affitto, come previsto dal bando, non sono stati versati da Dentella al Fallimento Brembo Super Ski proprio per l’impossibilità di aprire gli impianti.

Nella sua nota scritta, Dentella chiarisce: «La mia società conferma la volontà di acquistare, precisando che il proprio impegno in operazioni che, prima che imprenditoriali, sono di valorizzazione del territorio, ha come presupposto irrinunciabile quello della condivisione da parte degli enti territoriali coinvolti. Se non dovesse esserci tale condivisione il proprio impegno verrebbe indirizzato altrove».

Che tradotto significa: Dentella tiene a rinnovare il suo impegno all’acquisto ma non punta tanto sull’aspetto economico ma su una condivisione degli obiettivi di sviluppo del territorio. Con l’acquisto della Val Carisole, la società di Dentella si troverebbe infatti ad avere la disponibilità solo di una parte di comprensorio dell’alta valle, quello sul versante di Carona, ma resterebbero esclusi gli impianti su Quarta Baita e Montebello di Foppolo, di proprietà della Devil Peak ed attualmente nella disponibilità del Comune.

La gestione unica dell’intero comprensorio, con la conseguenza di poter anche prevedere un solo Skipass per tutti gli impianti, è ora un obiettivo raggiungibile a condizione che l’Amministrazione Comunale di Foppolo sia disposta a concedere o la gestione o la proprietà delle sue due seggiovie di Quarta Baita e Montebello allo stesso Dentella, che già alcuni mesi fa si era dichiarato interessato alla loro acquisizione.