Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale Notizie dalla Val Brembana Allarme cinghiali in Valle Brembana

Allarme cinghiali in Valle Brembana

Si ripropone l’allarme cinghiali in Valle Brembana, le tracce e i danni sono stati registrati soprattutto a Piazzolo, Moio de’ Calvi, Lenna, Valtorta, Cusio, Taleggio.
I Sindaci delle zone hanno lanciato l’allarme ed il Cac (Comprensorio Alpino di Caccia) diretto da Alessandro Balestra è disponibile per aiutarli attraverso la caccia di selezione.

La legge del 2020 autorizza i cacciatori di selezione tutto l’anno nelle maggior parte dei comprensori alpini bergamaschi ma in questo periodo sono fermi, manca infatti la risposta dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (Ispra).

Nel Bollettino regionale ufficiale dello scorso 28 maggio sono state pubblicate le modifiche alla legge regionale della caccia. Tra queste la possibilità per Cac e Atc (Ambito Territoriale Caccia) di promuovere forme di collaborazione attraverso la stipula di convenzioni per la condivisione dei servizi erogati agli utenti e le attività di supporto tecnico ed amministrativo alla gestione. Potranno anche istituire zone rifugio in cui vige il divieto di prelievo venatorio secondo le modalità individuate dai comitati di gestione.

La selezione doveva esser già partita da circa due mesi nei comprensori alpini di caccia della Valle Brembana diversamente dalle zone prealpine.

I comitati di gestione restano in attesa di una risposta.

Martedì, 1 giugno 2021