Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale Nóter de Bèrghem RFI e comitato di quartiere di Boccaleone a confronto sul «treno per...

RFI e comitato di quartiere di Boccaleone a confronto sul «treno per Orio»

Il progetto strategico di collegare con una linea ferroviaria di superficie la città all’aeroporto di Orio è noto da tempo, come sono ben note anche le divergenze di vedute fra la Rete Ferroviaria Italiana ed il Comitato di Quartiere di Boccaleone, che a seguito della realizzazione dell’opera vorrebbe subire un impatto decisamente inferiore rispetto a quello attualmente previsto.

La richiesta del Comitato, che ipotizza un “interramento” del tracciato per almeno cinque chilometri, è motivata principalmente dal rispetto dell’ambiente ma anche della qualità di vita dei residenti nel popoloso quartiere ed è sostenuta, com’è ovvio, da associazioni come Italia Nostra, Legambiente ed altre organizzazioni ambientaliste.

Sul tracciato interrato si vorrebbe realizzare un parco ciclopedonale da utilizzare come collegamento tra Boccaleone ed il progettato quartiere di Porta Sud ma anche con il centro del capoluogo. Il maggiore ostacolo alla realizzazione di questa ipotesi è rappresentato sia dall’insostenibile aumento dei costi già alti in preventivo, sia dall’allontanamento della data prevista per la consegna ben oltre il 2026, l’anno delle Olimpiadi invernali Milano-Cortina alle quali il nuovo tracciato ferroviario dovrebbe dare supporto.

Il progetto alternativo è stato già presentato ai bergamaschi lo scorso 15 maggio, seguito da una manifestazione popolare il sabato successivo, ed è stato sottoposto anche all’attenzione del Ministero della Transizione Ecologica: il prossimo giovedì 2 settembre finirà sul tavolo di confronto, si spera definitivo, organizzato a Palazzo Frizzoni e che vedrà contrapposti il Comitato di Boccaleone ed i vertici di Rete Ferroviaria Italiana.

Martedì, 31 agosto 2021