Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale Nóter de Bèrghem Presentato in Regione da Alex Galizzi un progetto per la sicurezza

Presentato in Regione da Alex Galizzi un progetto per la sicurezza

Dietro l’acronimo CRLCT c’è un articolato progetto di legge della Lombardia sull’istituzione del Centro Regionale Lombardo di Controllo del Territorio finalizzato alla costituzione di un sistema integrato di monitoraggio del territorio e di centro formativo in supporto alle Polizie Locali. Un progetto del leghista Alex Galizzi, dal 9 maggio 2018 Vice Presidente Commissione Antimafia, Trasparenza e Legalità, secondo il quale potrà essere realizzato «un sistema integrato di sicurezza per monitorare il territorio a 360 gradi e per 24 ore su 24, così da rispondere alle esigenze espresse dai cittadini».

Il CRLCT funzionerà attraverso un collegamento ininterrotto con gli impianti di videosorveglianza e di lettura targa sul territorio di Regione Lombardia. Le segnalazioni relative ai veicoli rubati o segnalati innescheranno un meccanismo di allerta nel software di gestione che procederà ad inviare una mail all’indirizzo del Comune di riferimento, ma allertando contestualmente anche il CRLCT. Sarà questo, attraverso i propri collegamenti, ad occuparsi di attivare le sale comando territoriali.

Molteplici sono i vantaggi che possono derivare dall’istituzione del CRLCT ed Alex Galizzi ne illustra alcuni: «innanzitutto, sincronizzando i dati rilevati dalle lettura targa già presenti o da installarsi sul territorio, permetterà di disporre di un archivio completo utile alle eventuali indagini o ricerche di persone smarrite tramite targa del veicolo ed inoltre di tracciare veicoli coinvolti in atti criminosi sull’intero territorio regionale, il tracciamento dei mezzi per il trasporto dei rifiuti e altre necessità d’indagine, facendo risparmiare tempo, costi e impiego di personale».

Il CRLCT con il proprio personale potrà essere di supporto per progetti, segnalazioni o indagini per luoghi pubblici di interesse regionale o di tutela dei luoghi maggiormente sensibili come stazioni ferroviarie e autolinee, parchi, istituti scolastici e mezzi di trasporto pubblico, con la finalità di meglio garantire alle famiglie lombarde la tutela di bambini e ragazzi oltre al cittadino in genere ed agli anziani in particolare.

Il Centro consentirà anche di investire nella formazione per ridurre il rischio per l’incolumità personale degli agenti e la probabilità di errore umano durante le operazioni nonché di aumentare la redditività del lavoro riducendo i tempi di raccolta dati e aumentando la preparazione fisica e psico-motoria degli operatori.

Il CRLCT, che potrà stabilire la propria sede anche all’interno di locali risultanti dai pubblici elenchi dei beni confiscati alle “mafie”, sarà anche in grado di fornire al cittadino lombardo rintracciabile, che potrebbe aver dimenticato la scadenza dell’assicurazione o della revisione, il servizio di avviso permettendogli di intervenire per regolarizzarsi evitando così sanzioni in caso di controllo stradale o ulteriori più gravi problemi.

«Nutro la speranza che la proposta di legge venga trattata celermente e magari anche ampliata o migliorata in modo che si inizi presto l’organizzazione del servizio perché ritengo che potrà garantire più sicurezza a tutti i cittadini lombardi»: questa la conclusione alla quale giunge Alex Galizzi, di Camerata Cornello, sempre attento alle problematiche territoriali.

Giovedì, 8 luglio 2021