Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale Nóter de Bèrghem Nembro: da zona rossa l’anno scorso alla “Luna Rossa” della Persico Marine...

Nembro: da zona rossa l’anno scorso alla “Luna Rossa” della Persico Marine oggi

Giovedì, 11 marzo 2021

La casa della “Luna” è ai piedi della montagna bergamasca, a Nembro in Val Seriana, quella stessa località che lo scorso anno, con Alzano Lombardo, evocava in tutto il mondo la tragedia dell’epidemia di coronavirus. Era infatti il 21 febbraio 2020 quando iniziava l’incubo per l’Italia e per Bergamo in particolare, la provincia più colpita.

La casa dove la “Luna” è venuta alla luce si trova ai piedi delle Orobie, nelle officine della Persico Marine, ramo in grande espansione che affianca quello principale della Persico Automotive. E la “Luna” nata a Nembro è proprio la “Luna Rossa”, la barca italiana che sta contendendo l’America’s Cup ai neozelandesi “sorvolando” le acque del Golfo di Hauraki.

Lo stabilimento di Persico Marine si trova quasi nel centro del paese, è un pezzo della città che negli anni ha imparato a vedere “Luna Rossa” come una concittadina illustre e questa ultima versione, la AC75, la più moderna, tecnologica, avveniristica, più delle altre: “Perché stavolta Bertelli e Max Sirena hanno proprio voluto che fossimo parte del team”, racconta con orgoglio il vicepresidente Marcello Persico, 39 anni, studi economici alla Bocconi. ormai a proprio agio anche tra i foil-arm mobili di carbonio lunghi 4 metri e mezzo.

Quella di “Luna Rossa” è la vittoria del made in Italy, di Bergamo e di quella terra bergamasca che, in piena tempesta, ha saputo risollevarsi o forse rinascere. Nembro era la “zona rossa” per antonomasia, ora però vive la stagione di Luna Rossa, una barca vincente che veleggia nelle acque neozelandesi nel nome della gente di Nembro e di chi non c’è più. Perché queste valli, anche se crudelmente piegate dal virus, combattono e resistono fino all’ultimo respiro, fedeli all’eterno imperativo: Bergamo, mola mia!