Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale Nóter de Bèrghem La «Brembo» tra le grandi

La «Brembo» tra le grandi

L’azienda bergamasca Brembo S.p.A. è leader mondiale indiscusso e innovatore riconosciuto della tecnologia degli impianti frenanti a disco, tanto da essere il fornitore ufficiale dei costruttori di auto e motoveicoli più prestigiosi del Pianeta. Ma alla sua leadership industriale si aggiunge un nuovo titolo, il terzo consecutivo, quale leader nella sostenibilità d’impresa, un posto nella prestigiosa «A List» stilata dall’organizzazione globale no-profit «Carbon Disclosure Project» (Cdp), che supporta le aziende nelle loro politiche di gestione dei cambiamenti climatici. L’azienda bergamasca risulta tra le poche che hanno ottenuto una doppia «A» in quella speciale classifica.

In tutto solo 5800 imprese su 9600 concorrenti hanno raggiunto un punteggio sulla base dei dati presentati attraverso i questionari di CDP nel 2020 e solo otto le società italiane alle quali è stata assegnata la valutazione più alta per la lotta ai cambiamenti climatici: con l’azienda bergamasca anche Enel, Leonardo, Snam, Iren, Bper, Pirelli, Astm. Brembo però conquista una «A» anche sul fronte della gestione delle risorse idriche, tema sul quale la Brembo ha già avviato progetti per ridurre il consumo di acqua e plastica, aumentare l’efficienza energetica e incrementare l’uso di energia proveniente da fonti rinnovabili.

Tutti gli stabilimenti Brembo nel mondo sono certificati Iso14001, tuttavia le sfide che l’azienda bergamasca intende affrontare non finiscono qui: Cristina Bombassei, Chief Csr Officer e membro del consiglio di amministrazione di Brembo, preannuncia l’impegno per ulteriori azioni concrete al fine di raggiungere l’ambizioso obiettivo di diventare “carbon neutral” entro il 2040: in questo senso è già orientata la sua politica energetica in quanto nel 2019 l’azienda ha ridotto di quasi l’11% le emissioni di Co2 rispetto all’anno precedente ed ha aumentato al 30% il ricorso alle fonti energetiche rinnovabili.