Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale Nóter de Bèrghem Il “Giro di Lombardia” oggi e la circolazione in bergamasca

Il “Giro di Lombardia” oggi e la circolazione in bergamasca

Questa mattina ha preso il via a Como la «classica delle foglie morte», il Giro di Lombardia, ultima grande competizione ciclistica che chiude come ogni anno la stagione: a questa 115sima edizione prendono parte, tra gli altri, il bi-campione del mondo Julian Alaphilippe, gli sloveni Tadej Pogacar e Primoz Roglic, il belga Remco Evenepoel ed il nostro campione Vincenzo Nibali. Arriveranno a Bergamo, nel centro cittadino, dopo aver percorso 239 chilometri e superato più di 4500 metri di dislivello.

Il percorso: da Como a Cantù, per poi scalare il Ghisallo dal versante Asso, quindi scendere su Bellagio e raggiungere Lecco lungo la riva del Lago ed infine entrare in terra bergamasca a Caprino, per poi affrontare uno stretto succedersi di salite e discese. Da scalare per prima la Roncola (Valico di Valpiana, con pendenze fino al 17%), poi seguono le salite di Berbenno, Dossena, Zambla Alta e Passo di Ganda per poi arrivare a Selvino dove inizia la classica lunga discesa ritmata da 19 tornanti. Attendono i ciclisti 9 km di avvicinamento alla città, gli unici pianeggianti di tutto il finale, ed il classico passaggio della Città Alta, salendo da Porta Garibaldi e dalla Boccola con 200 metri di acciottolato fino a Colle Aperto, quindi lo stretto passaggio di Porta Sant’Agostino e, dopo un lungo rettilineo, l’arrivo in pieno centro, previsto entro le 17,30.

In tutto ben 155 km sul nostro territorio su un totale di 239. Lungo l’intero percorso è prevista la chiusura temporanea della viabilità ordinaria, da almeno qualche decina di minuti prima del passaggio dei corridori, al fine di non creare intralci al regolare svolgimento della manifestazione sportiva.

A Bergamo città le limitazioni più significative per quanto riguarda la sosta e la circolazione veicolare: oggi 9 ottobre dalle 5,00 alle 23,00 è in vigore il divieto di transito a tutte le categorie di veicoli in Piazza Matteotti, Largo Gavazzeni, viale Roma ed in Via Camozzi nel tratto compreso tra Largo Porta Nuova e Via Madonna della Neve, Viale Papa Giovanni nel tratto compreso tra Via Angelo Mai e Largo Porta Nuova, .

La circolazione sarà vietata solo fra le 14,30 e le 18,00 in Via Correnti, Largo Decorati al Valor Civile, Via Bianzana, Via Corridoni nel tratto compreso tra Via Bianzana e via Suardi, Via Borgo Santa Caterina, Piazzale Oberdan, Via Sauro, Via Baioni, Via Ruggeri da Stabello, Via Maironi da Ponte, Via alla Porta di San Lorenzo, Via Boccola, Largo Colle Aperto, Viale delle Mura, Viale Vittorio Emanuele e Viale Roma: le relative strade saranno a fondo chiuso e a doppio senso di circolazione dove non previsto, in corrispondenza delle intersezioni che adducono alle strade percorse dalla carovana dei ciclisti e dai veicoli dell’organizzazione.

Sono state definite “strade a fondo chiuso” e con doppio senso di circolazione dove non già previsto, tra le ore 5,00 e le ore 23,00 di oggi sabato 9 ottobre: Largo Belotti, Via Mario Bianco, Via Tasso, Via Sora, Via Crispi e Rotonda dei Mille nel tratto compreso tra via Garibaldi e via Tasca, Via Galliccioli, Via Taramelli, Via Maffeis, Via Casalino, Via Stoppani, Via Contrada tre Passi, Via Mario Bianco, Via Guglielmo d’Alzano, via Adamello e via Tiraboschi dall’intersezione con Largo medaglie d’Oro all’intersezione con Largo Porta Nuova.

Sempre dalle 5,00 di oggi fino alle 23,00 in Via Pignolo, nel tratto da via Camozzi a Piazzetta Santo Spirito, Via Tasso, Via Contrada tre Passi, Via Mario Bianco e Via Sora è stato istituito il divieto di transito, eccetto residenti e veicoli al servizio della manifestazione, con contestuale istituzione del doppio senso di circolazione con precedenza a vista, così come in Via XX Settembre, Via Borfuro e Via Sant’Orsola.

Sabato, 9 ottobre 2021