Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale Nóter de Bèrghem "Dea" ormai inarrestabile?

“Dea” ormai inarrestabile?

Domenica, 21 febbraio 2021

Come è nel suo stile, Gasperini non fa calcoli di convenienza in vista del match contro il Real Madrid in Champions mercoledì prossimo e schiera oggi in campo a Bergamo contro il Napoli per la 23° giornata di campionato la miglior formazione possibile, con Pessina a supporto di Muriel e Duvan Zatapa in attacco.

Dopo un primo tempo a reti inviolate, nel secondo tempo Zapata segna ma poco dopo Zielinski pareggia. Quindi la Dea prende in mano decisamente la partita e segna prima con Gosens e poi con il sempre devastante Muriel. Un goffo autogol dello stesso Gosens al 76° sembra rimettere in partita il Napoli, che però si deve arrendere definitivamente tre minuti dopo quando Romero firma la quarta ed ultima rete atalantina.

Paura nel finale di partita quando Osimhen, il nigeriano che gioca nel Napoli, perde i sensi dopo una caduta e viene trasportato in ambulanza all’ospedale bergamasco Papa Giovanni XXIII dove, dopo aver ripreso conoscenza, gli viene diagnosticato un trauma cranico. Questa ulteriore sconfitta per la squadra partenopea mette seriamente a rischio la panchina di Gattuso e suggerisce alla società di ricorrere al silenzio stampa.

Per l’Atalanta l’ennesimo entusiasmante show di Muriel e, con questa seconda vittoria consecutiva dopo quella di Cagliari, un utile balzo nella classifica dove conquista quota 43 punti, in piena zona Champions. Unica nota negativa per la Dea: l’ennesima espulsione per proteste di Gasperini, questa volta al 26′.