Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale Nóter de Bèrghem Apertura a settembre per la Paladina-Treviolo

Apertura a settembre per la Paladina-Treviolo

Affermano dalla società che sta realizzando l’opera, la Vitali spa di Cisano, che salvo ulteriori imprevisti, l’asse principale della nuova strada sarà percorribile il prossimo settembre. Il cantiere procede velocemente, per la fine del 2021 verranno invece completate le strade di collegamento alla rete viaria dei paesi che la Treviolo-Paladina attraversa. Passando in prossimità del cantiere, che si estende dall’intersezione con l’Asse interurbano a Curno fino alla rotatoria a Valbrembo, lungo tutti i suoi 5 chilometri, si possono vedere lavorare contemporaneamente circa 40 uomini e 25 mezzi. Il lavoro in atto consiste in una riqualificazione (del costo complessivo di 44 milioni di euro) del tratto corrispondente della ex statale 470 dir che, una volta completata, sarà una strada parzialmente in trincea, il traffico che la percorrerà non verrà intralciato dalla viabilità locale che si sposta fra i paesi vicini. Il tratto più complesso da realizzare è proprio quello sottoterra, lungo 1,5 chilometri di cui 400 metri divisi in quattro gallerie (la parte rimanente, invece, sarà a cielo aperto).
Il contratto prevede che l’opera pubblica debba essere completata entro la fine del 2021.

Sabato, 16 gennaio 2021