Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale Storie di vita e di montagna A Livigno si "conserva" la neve

A Livigno si “conserva” la neve

Si chiama “snowfarm” la tecnica di conservazione ecologica della neve prodotta dall’inverno appena terminato per poterla utilizzare il prossimo autunno.

A Livigno in Alta Valtellina, quota 1.816 metri, nei mesi di marzo e aprile la neve naturale è stata accatastata creando una piccola montagna al centro del fondovalle.
Tale massa, ricoperta di segatura materiale isolante per natura, verrà poi protetta da teloni geotermici in grado di riflettere i raggi solari Uva.
La media di neve stoccata ogni anno con tale tecnica è di circa 80 mila metri cubi.

Il beneficio dello snowfarm consiste nel riutilizzo di gran parte di questa neve “conservata” per pianificare l’apertura dell’anello dedicato allo sci di fondo in anticipo rispetto alle precipitazioni nevose, quindi già durante il mese di ottobre.

Questa tecnica permette di non disperdere il prezioso “oro bianco” riducendo il dispendio energetico necessario per produrre neve artificiale durante l’autunno.

Una parte della neve raccolta e conservata, viene utilizzata a fine agosto per dare vita a spettacoli entusiasmanti come il tradizionale Palio delle Contrade, a cui quest’anno non sarà possibile assistere causa misure anti-covid. Rivolto a livignaschi doc in abiti tradizionali che competono per difendere i colori delle 8 contrade, il Palio è l’annuale appuntamento con la gara di fondo da 1km che si svolge per le vie del centro, innevate per l’occasione, e a cui si affianca anche la 1KShot a cui prendono parte atleti della Coppa del Mondo di fondo e biathlon.

Il Progetto Snowfarm si inserisce nell’ambito delle iniziative eco-sostenibili intraprese per trasformare il Piccolo Tibet in un vero e proprio gioiello “green”.
Già lo scorso anno, grazie alla partnership con Repower, Livigno ha messo in funzione cinque PALINA Repower, le colonnine per la ricarica simultanea di veicoli elettrici, in aggiunta a quelle già esistenti su tutto il territorio, oltre che diverse BITTA Repower per la ricarica veloce e semplice delle e-bike, posizionati lungo la ciclabile e sentieri.

Mercoledì, 12 maggio 2021