Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale News Le suore lasciano San Pellegrino dopo 148 anni. Il vicesindaco Milesi: ora...

Le suore lasciano San Pellegrino dopo 148 anni. Il vicesindaco Milesi: ora più poveri e più soli

Dopo 148 anni di servizio – erano arrivate nel 1874 – le suore Figlie della carità (Compagnia di San Vincenzo) lasciano San Pellegrino. Domenica 3 aprile, alle 10,30, nella parrocchiale di San Pellegrino, ci sarà il saluto della comunità con la consegna di alcuni ricordi da parte del Comune e della parrocchia. Il 19 aprile, quindi, le ultime tre religiose rimaste, suor Gaetanina Maltagliati, 75 anni, suor Raffaella Baldini, 85 anni e suor Lidia Pesenti, 73 anni, lasceranno la cittadina termale.

Le vincenziane – caratteristico alle origini il loro cappello enorme, da cui il soprannome di “Cappellone” – erano arrivate a San Pellegrino per aiutare le ragazze che lavoravano nel filatoio Sasa. Da allora hanno poi prestato servizio in parrocchia, in oratorio, alla casa di riposo, alla scuola materna. Erano le ultime vincenziane rimaste in Valle Brembana (c’erano anche a San Giovanni Bianco e Zogno) e nella Bergamasca.

“Una straordinaria pagina di storia scritta nel servizio alla gente sanpellegrinese nel corso di questo lungo arco temporale – dice il vicesindaco di San Pellegrino Vittorio Milesi -. Una grande storia che si chiude e che, se per questo aspetto ci rattrista e ci fa sentire più poveri e più soli, dall’altro lato ci consente di cogliere la grandezza, la bellezza e l’importanza di questo lungo e straordinario cammino, consegnandoci la responsabilità di raccogliere e prolungare, con modalità e forme necessariamente diverse, questa splendida testimonianza di amore e di passione che avete regalato alla nostra comunità».

Venerdì 1 aprile 2022