Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale News Guardie mediche senza medici, l'Ats ipotizza la chiusura di alcune sedi....

Guardie mediche senza medici, l’Ats ipotizza la chiusura di alcune sedi. Il no delle valli Brembana e Imagna

Guardie mediche senza medici. L’Ats di Bergamo avrebbe ipotizzato la chiusura di alcune sedi, per far fronte alla carenza. A dirlo Giambattista Brioschi, presidente del Distretto di Bergamo (di cui l’ambito della Valle Brembana fa parte) dopo l’allarme lanciato da alcuni sindaci proprio sulle Guardie mediche rimaste scoperte.

L’emergenza sarà soprattutto in estate, quando è probabile che gli accessi dovrebbero aumentare, nelle sedi di Zogno, Piazza Brembana e Serina. Sedi che da diverse settimane devono fare i conti con l’assenza di medici per il servizio. Risultano quindi scoperte e, per i pazienti che hanno necessità di usufruire del servizio, occorre rivolgersi a un’altra sede. (qui l’articolo sui disagi).

L’Ats ha ipotizzato l’accorpamento di alcune sedi – dice Brioschi – ipotesi a cui ci siamo subito opposti. Tra le possibilità che sono state prospettate, per esempio, la soppressione sia della sede di Sant’Omobono sia di Villa d’Almè. Con la conseguenza che gli utenti della Valle Imagna dovrebbero rivolgersi a Zogno o a Bergamo. Nei prossimi giorni è previsto un incontro con Ats. Vedremo che soluzioni si potranno trovare”.

Intanto da Ats arriva una nota in cui si dice che “sono in corso interlocuzioni necessarie per la definizione del nuovo accordo delle Continuità assistenziali (Guardie mediche, ndr). Informazioni sulla situazione saranno disponibili a seguito della conclusione dello stesso accordo”.

Mercoledì 27 aprile 2022