Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale News Dossena e Zogno piangono Dino, muratore dal cuore d'oro

Dossena e Zogno piangono Dino, muratore dal cuore d’oro

“Un cuore d’oro, sempre disponibile, generoso con tutti, un trascinatore che sapeva trasformare in positivo anche ciò che era negativo”. Così Claudio Astori di Dossena ricorda l’amico Dino Gamba, 67 anni, morto nella sua casa di via Ponti a Zogno, nella notte di Santa Lucia, dopo una malattia durata un anno e mezzo.

Dossena, paese di cui era originario, e Zogno, piangono da ieri la scomparsa di Dino, muratore in pensione da circa due anni, straordinaria figura di volontario sempre disponibile per le comunità in cui ha vissuto. “Ricordo che per costruire la sede dell’Avis riuscì a portare il materiale da Brescia – continua Astori – dove aveva lavorato come muratore. Per Dossena è stata una risorsa umana straordinaria, una persona che sapeva coinvolgere, sempre disponibile. Fu lui a promuovere l’iniziativa dei Babbi Natale: un anno riuscì anche a coinvolgere 84 persone, e tutti vestiti da Babbo Natale andammo fino a Milano”.

Dino (a sinistra) con l’amico Claudio Astori

Presente per l’associazione fanti, per la festa del Madunù, quando c’era un malato da andare a trovare, Dino Gamba lascia un vuoto importante nella comunità di Dossena e non solo. Andato in pensione due anni fa dovette affrontare la morte del figlio Paolo, di 36 anni, per un malore. Poi la sua malattia, fino alla morte dell’altra notte, la notte di Santa Lucia. “Mi piace pensare – dice Claudio Astori – che, generoso come era, se ne sia andato insieme a Santa Lucia a portare i doni anche lui ai bambini“. Dino lascia la moglie Grazia e il figlio Luca. I funerali saranno celebrati mercoledì 15 dicembre alle 15 nella chiesa parrocchiale di Zogno.

Martedì 14 dicembre 2021