Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale News Ciclismo: Milesi di San Pellegrino verso i professionisti, le grandi corse con...

Ciclismo: Milesi di San Pellegrino verso i professionisti, le grandi corse con la Dsm

Dopo una stagione con successi e infortuni, Lorenzo Milesi, 20 anni, ciclista di San Pellegrino in forze all’olandese Dsm (team affiliato alla federazione tedesca) si prepara a diventare professionista. Dalla prossima stagione correrà le grandi corse a tappe e in linea del circuito mondiale Uci.

Lorenzo Milesi – scrive Quibicisport.it – è una delle note più liete del ciclismo dilettantistico italiano. Vincitore dell’ultima tappa del Tour de l’Avenir, (la gara a tappe più importante per i giovani) il bergamasco dovrebbe entrare a far parte della Dsm professionistica, dopo aver militato quest’anno nella rispettiva Development”. La conferma dallo stesso Milesi: “Sì, il passaggio è certo e verrà ufficialmente comunicato a breve – dice il ciclista che in questi giorni è rientrato a San Pellegrino, in famiglia, per la pausa invernale -. Avevo già firmato lo scorso anno. Una bella soddisfazione”.

Milesi ha corso finora per la squadra giovanile della Dsm ma è già stato chiamato in Azzurro dal Ct Daniele Bennati per gareggiare tra i professionisti. Si è poi messo in evidenza vincendo sia una tappa del Tour de l’Avenir, sia due gare in Belgio. Ma l’anno è stato anche funestato da un incidente in allenamento: colpito da un’auto si era rotto la mandibola. Ai recenti mondiali in Australia, quindi, il 10° posto nella cronometro under 23.

Diplomatosi in meccatronica all’istituto Turoldo di Zogno, la carriera ciclistica di Lorenzo è iniziata quasi per caso, come spesso ripete nelle sue interviste. Sportivamente parlando ha debuttato come sciatore ma soprattutto come calciatore (terzino sinistro), dai 5 ai 16 anni, nel San Pellegrino. “Giocando a scuola mi ruppi i legamenti di una caviglia – ricorda -. Iniziai la riabilitazione e mi dissero che per continuare a giocare a calcio avrei dovuto tenere un tutore. Ma non volevo peggiorare la situazione”. Così – siamo nell’estate 2018 – Lorenzo decide di iniziare a pedalare. Lo fa prima col Pedale Brembillese, ma alla terza gara, la Gazzaniga-Onore, si rompe la clavicola, quindi da settembre 2018 nella Trevigliese dove, si laurea campione italiano juniores. Poi la Beltrami Tsa Tre Colli, tra i dilettanti e la sua carriera verso la Dsm, ora tra i grandi.

Giovedì 20 ottobre 2022