Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale News Visite prenotate in farmacia, un flop: nessun medico della valle ha aderito

Visite prenotate in farmacia, un flop: nessun medico della valle ha aderito

Doveva essere un aiuto a chi era rimasto senza medico, e anche in Valle Brembana, i pazienti in tali condizioni, sono tanti: il servizio di Continuità assistenziale (Cad) diffuso nelle farmacie. Ovvero la possibilità di prenotare un appuntamento per visite non urgenti o emissione di ricette o certificati presso un medico aderente all’iniziativa, rivolgendosi alle farmacie sul territorio.

 «Grazie a una proficua interlocuzione con le rappresentanze dei medici di medicina generale e la disponibilità di molti medici – si leggeva alcune settimane fa in una nota dell’Ats – è stato possibile organizzare un servizio in grado di dare una risposta alle esigenze di assistenza sanitaria dei cittadini bergamaschi». L’assistito senza medico può rivolgersi alle farmacie le quali, attraverso l’utilizzo di un software appositamente predisposto, visualizzeranno l’agenda del professionista disponibile più vicino, prenotando l’appuntamento.

Quasi tutte le farmacie della Valle Brembana hanno di fatto aderito, ma il problema non si è risolto: qualche paziente ha chiamato ma è stato poi di fatto rimbalzato a medici fuori valle. Perché i medici della valle non hanno aderito all’iniziativa di Ats.

Mercoledì 3 luglio 2022