Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale News Ticket al lago di Cassiglio, il Comune: "Applicheremo alla lettera il regolamento"

Ticket al lago di Cassiglio, il Comune: “Applicheremo alla lettera il regolamento”

“Visti i continui attacchi gratuiti sulle decisioni prese dall’Amministrazione comunale e gli spiacevoli eventi accaduti in questo ultimo weekend, la medesima, a decorrere dal data odierna, applicherà alla lettera quanto determinato con delibera di Giunta comunale 29 del 9 maggio 2022. Pertanto ribadiamo che da oggi 28 giugno 2022 il transito in Valle di Cassiglio è a pagamento per tutti gli utenti sprovvisti di contrassegno rilasciato dal Comune e/o autorizzazioni come riportato dalla segnaletica stradale”.

La comunicazione del vicesindaco

Così la comunicazione – a firma del vicesindaco Fabio Bordogna – che il Comune di Cassiglio ha emesso il 28 giugno riguardo all’accesso dell’area lago, che dal 2015 è regolamentata tramite ticket. Già nei giorni scorsi il sindaco Silvia Lodedo era intervenuta con una lunga lettera ai cittadini spiegando nel dettaglio le motivazioni della regolamentazione e in particolare dell’eliminazione dell’ora gratuita fino allo scorso anno prevista per l’accesso.

Nei giorni scorsi sulla vicenda era intervenuta ancora la titolare del bar al lago, Sonia Ruffinoni, riportando le lamentele a suo dire anche di altri frequentatori dell’area lago. In alcune occasioni, come riferito ancora dal gestore del bar – che a dimostrazione ha fornito copia del ticket e della contravvenzione – “sono state date multe nonostante il pagamento del ticket che sarebbe stato regolarmente esposto“.

La redazione di Valbrembanaweb, in riferimento a quanto già pubblicato il 27 giugno e sentita l’Amministrazione comunale, precisa inoltre quanto segue: la multa in questione è stata data in quanto il ticket, al momento del controllo, non era esposto sul cruscotto: “Il tagliando di pagamento della sosta è caduto”, ha scritto poi al Comune l’automobilista interessato. Automobilista che, quindi, ha chiesto e ottenuto l’annullamento della multa.

L’ausiliare preposto ai controlli, inoltre, precisa che l’inserimento della targa al momento del pagamento del ticket è stato voluto “per evitare il passaggio dei biglietti ad altre persone” e altre situazioni spiacevoli. Sempre dal Comune precisano che altre multe sono state annullate e che su quanto accaduto nei giorni scorsi verranno visionate le registrazioni della videosorveglianza.

Copia della richiesta dell’automobilista multato fornita dal Comune