Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale News San Pellegrino, il grazie ai cittadini benemeriti e la Costituzione ai diciottenni

San Pellegrino, il grazie ai cittadini benemeriti e la Costituzione ai diciottenni

Il Comune di San Pellegrino, con una cerimonia tenutasi l’8 gennaio nella sala consigliare, ha consegnato sei benemerenze ad altrettanti cittadini benemeriti. Presenti il sindaco Fausto Galizzi, il parroco don Gianluca Brescianini e il comandante della stazione carabinieri maresciallo Guido Spezzati.

“La benemerenza – ha detto il primo cittadino – va a persone che semplicemente si sono messe al servizio della comunità, donando parte del loro tempo. Ed è proprio in occasione di tale cerimonia che abbiamo voluto consegnare ai neodiciottenni anche la Costituzione e la bandiera italiana. Giovani che entrano nella società e che non devono vedere le istituzioni come qualcosa di estraneo. Devono invece sentirsi responsabili e artefici del proprio futuro. Guardando ai cittadini che saranno premiati oggi l’auspicio è che anche loro diventino parte attiva della comunità”.

Le benemerenze sono andate a Fausto Milesi (assente per motivi personali), volontario in particolare per la manutenzione del verde alla Vetta, Teresina Avogadro e Rosaria Cavagna di Santa Croce, per il servizio alla scuola dell’infanzia e in parrocchia, Riccardo Cavagna per l’impegno generoso e costante in parrocchia, associazioni e casa di riposo, Mario Cavagna per il servizio sugli scuolabus di Santa Croce, Giorgio Sonzogni recentemente eletto presidente della sezione Alpini di Bergamo.

A ritirare Costituzione e Tricolore in rappresentanza dei 53 neodiciottenni di San Pellegrino c’erano Federico Grataroli, Ilaria Vitali e Michela Mauri.

Domenica 9 gennaio 2022