Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale News Più assistenza e meno burocrazia: 1 e 2 marzo lo sciopero dei...

Più assistenza e meno burocrazia: 1 e 2 marzo lo sciopero dei medici

Ambulatori chiusi l’1 e il 2 marzo per lo sciopero indetto dal Sindacato medici italiani: saranno garantite solo le urgenze. Anche in Valle Brembana molti assistiti hanno ricevuto la comunicazione dove il proprio medico di base annunciava l’adesione allo sciopero e le relative motivazioni.

Chiedono tutela ma soprattutto di poter tornare a fare il proprio lavoro, quello per il quale hanno studiato e si sono specializzati: assistere e prendersi cura dei propri pazienti. Lamentano l’insostenibile carico burocratico, la carenza di personale nell’area convenzionata, chiedono che siano riconosciuti i diritti fondamentali come ferie, maternità, malattia, tutela delle situazioni di handicap o degli infortuni sul lavoro.

I medici di base vogliono lavorare in un sistema sanitario pubblico che garantisca ai cittadini parità di accesso e immediate risposte in rapporto a uguali bisogni di salute.
“La nuova riforma della medicina generale – spiegano – creerà nuove barriere tra medico e paziente, demotivando i giovani laureati e togliendo passione ed entusiasmo ai medici già esperti; è in atto infatti un pesante fenomeno di abbandono della professione per prepensionamento e si è ridotto l’ingresso di nuovi medici. Una situazione che mette a rischio il diritto alla salute per tutti”.

Martedì 1 marzo 2022