Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale News Ospedale San Giovanni Bianco, la Lega: nessuna esclusione, fondi già stanziati

Ospedale San Giovanni Bianco, la Lega: nessuna esclusione, fondi già stanziati

Nessuna esclusione dai fondi, anzi le risorse per lo sviluppo dell’Asst Papa Giovanni XXIII di Bergamo, di cui fa parte anche l’ospedale di San Giovanni Bianco, sono state decise prima ancora di quelle ora previste per l’Asst di Seriate.

Così precisa il capogruppo della Lega in Regione Lombardia Roberto Anelli in merito alla polemica delle ultime ore relativa al mancato inserimento dell’ospedale brembano nell’ultima delibera di finanziamenti per la sanità regionale (che utilizza disponibilità di 1,7 milioni di euro, di cui 1,4 statali).

“Si sta procedento per step – dice Anelli – in base alle richieste e alle progettualità che vengono presentate dalle direzioni ospedaliere. L’Asst Papa Giovanni, e quindi San Giovanni Bianco, erano già state oggetto di una delibera precedente con uno stanziamento di 50 milioni di euro (in particolare per la torre 8 a Bergamo). Sarà la direzione dell’Asst a decidere quali fondi investire nell’ospedale brembano. L’ultima delibera regionale, invece, riservava fondi in particolare all’Asst di Seriate. Ma, per esempio, non c’erano neppure fondi per quella di Treviglio”.

IL CONSIGLIERE GALIZZI: A SAN GIOVANNI BIANCO ANCHE DUE MILIONI COME OSPEDALE DI COMUNITA’

Così il consigliere regionale leghista della Valle Brembana Alex Galizzi: “Bene per gli ulteriori investimenti di Regione Lombardia per la sanità lombarda, dispiace che da un’ottima notizia sia nata un’ulteriore polemica vallare, a discapito ancora una volta del nostro piccolo ospedale di montagna, tanto amato da tutti noi e che dà ottimi servizi al territorio, anche se da pubblicizzare e ampliare. Non solo a San Giovanni Bianco, ma anche a tantissime strutture sul territorio lombardo, non sono stati stanziati ulteriori fondi. Ma per correttezza, è giusto ricordare, che sono in corso investimenti per circa 4 milioni di euro finanziati da Regione Lombardia tra attrezzature, adeguamenti tecnologici e adeguamenti sismici, oltre ai due milioni già previsti per l’ospedale di comunità da realizzare al secondo piano della nostra importantissima struttura vallare. Giusto dare attenzione al nostro presidio, ma facciamolo costruttivamente, ricordando che all’opera vi è anche un gruppo di lavoro fatto di tecnici e non solo, che si è riunito anche a inizio dicembre”.
“Per quanto riguarda la nuova legge lombarda sulla sanità è giusto pure chiarire, a scanso di incomprensioni, che la norma è stata approvata e ora sono stati avviati i procedimenti per l’attuazione, ma fa specie che, per scopi probabilmente politici, o di visibilità i soliti fomentatori da tastiera non comprendano che pure per
preparare una bistecca ci vuole il tempo di cottura… non pensiamo che con uno schiocco di dita o un documento cartaceo si cambi un sistema sanitario complesso come quello lombardo”.

IL SINDACO ENRICA BONZI: MANCA CONFRONTO COL TERRITORIO

“Sono dispiaciuta – commenta il sindaco di San Giovanni Bianco Enrica Bonzi – nel constatare che, per l’ennesima volta, la Val Brembana e il suo ospedale non siano stati presi in considerazione da Regione Lombardia e dai politici che ci dovrebbero rappresentare all’interno di questa istituzione. Non condivido questa modalità decisionale, poiché scelte così impattanti per la nostra comunità vengono imposte dall’alto senza nessun tipo di confronto con il territorio.
Riconosco lo sforzo fatto da Astt Papa Giovanni per gli investimenti fatti , però la preoccupazione da parte di noi amministratori e della popolazione rimane”.

Venerdì 31 dicembre 2021