Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale News Ospedale di San Giovanni Bianco. "L'ultimo piano riaprirà per cure minori. Il...

Ospedale di San Giovanni Bianco. “L’ultimo piano riaprirà per cure minori. Il pronto soccorso non sarà chiuso”

Dovrebbe essere aperto nella seconda metà di quest’anno l'”Ospedale di comunità” a San Giovanni Bianco. Un “ospedale nell’ospedale”. Di cosa si tratta? L’ultimo piano del presidio ospedaliero, oggi inutilizzato, sarà destinato a “pazienti che, a seguito di un episodio di acuzie minori o per la riacutizzazione di patologie croniche, necessitano di interventi sanitari a bassa intensità di cura“, spiega l’Asst in una nota stampa. L’Ospedale di comunità sarà a gestione prevalentemente infermieristica. A tale scopo, l’Ospedale Papa Giovanni di Bergamo (di cui è parte San Giovanni Bianco) ha richiesto alla Regione due milioni di euro.

IL TAVOLO TECNICO: MEDICI E AMMINISTRATORI

Le indicazioni sono emerse al tavolo di lavoro tenutosi giovedì 24 febbraio al “Papa Giovanni” di Bergamo, presente la direzione dell’ospedale e i rappresentanti della Valle Brembana: i medici Celestine Arioli e Sergio Maurizio (ex chirurgo a San Giovanni Bianco), quindi Giambattista Brioschi (presidente Distretto Bergamo), Laura Arizzi (assessore Servizi sociali Comunità montana), Enrica Bonzi (sindaco di San Giovanni Bianco) e Pierangelo Manenti (assessore di Oltre il Colle).

Il tavolo tecnico sull’ospedale di San Giovanni Bianco

“POTENZIEREMO ONCOLOGIA, DIALISI E CURE PER I CRONICI”

Nell’incontro, la direzione dell’Asst (al centro negli ultimi anni delle critiche a causa del depontenziamento dell’ospedale), ha ribadito gli obiettivi: “Potenziare quelle attività che è opportuno restino vicine ai luoghi di residenza dei cittadini, come le cure oncologiche, la dialisi e la cura dei pazienti cronici, cioè di chi ha bisogno di recarsi regolarmente in ospedale per ricevere prestazioni ripetute e salvavita”.

Quindi le rassicurazioni sul Pronto soccorso: “Resta confermata l’apertura 24 ore al giorno del Pronto soccorso, tutti i giorni dell’anno, con una turnazione, medica e infermieristica, degli stessi operatori che lavorano anche a Bergamo”.

Giovedì 24 febbraio 2022