Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale News Miniere a Oltre il Colle, gli australiani non si fermano: rifaremo il...

Miniere a Oltre il Colle, gli australiani non si fermano: rifaremo il progetto

L’Energia Minerals (braccio italiano di Altamin), la società australiana impegnata da ormai dieci anni nel tentativo di riaprire le storiche miniere di zinco a Oltre il Colle e Gorno, non si ferma: dopo il no – quello definitivo – lo scorso giugno da parte dello Stato (ministero della Transizione ecologica) di fatto per l’impatto ambientale, il gruppo rilancia: nella società è entrato un nuovo partner finanziario (Appian Italy)che porterà in dote altri 65 milioni di euro.

L’ostacolo al via per l’estrazione di zinco sono le autorizzazioni. E dalla società ribadiscono che, dopo i dinieghi a più livelli, si rivedrà tutta la documentazione e sistemata per ottenere proprio il via libera. Nel frattempo le perforazioni per i sondaggi sotto il monte Arera proseguono.

Questi i numeri che erano previsti dal progetto di estrazione a cura della Altamin-Energia Minerals, prima dello stop da parte del ministero della Transizione ecologica:

2024: anno di avvio dell’estrazione

25: gli anni di estrazione

120: i milioni di euro di investimento

35: i costi annui di operatività della miniera

230: i posti di lavori stimati

100 mila: le tonnellate all’anno di zinco estratto

Harris durante la presentazione del progetto a Zorzone (Copyright Valbrembanaweb)

Giovedì 17 novembre 2022