Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale News Mezzoldo, si tagliano centinaia di abeti. Arrivano le reti antifrana a difesa...

Mezzoldo, si tagliano centinaia di abeti. Arrivano le reti antifrana a difesa di case e strada

Via centinaia, forse migliaia, di abeti bianchi e rossi: si deve far posto alle reti di protezione antifrana e anticaduta massi. Lavori in corso a Mezzoldo, a monte del tratto di strada che va dal Ponte dell’acqua al rifugio Genzianella.

Qui, già lo scorso anno, per una spesa di 900 mila euro circa, vennero posate alcune reti paramassi a protezione delle abitazioni, con taglio (anche di alcuni privati) di abeti. Ora un secondo step da 850 mila euro (realizzato dal Comune) grazie a un finanziamento derivante dai fondi disponibili dopo la tempesta Vaia dell’ottobre 2018.

I lavori al Ponte dell’acqua di Mezzoldo (Copyright Valbrembanaweb)

Si tagliano centinaia di abeti a monte della strada statale, dell’ex albergo Rossi e di altre abitazioni, quasi tutte seconde case. Il taglio è in corso, il legname posato a lato strada per essere portato via e venduto. Quindi inizierà la fase di realizzazione delle reti paramassi. “A monte – spiega il sindaco Stefania Siviero – c’è un grosso pericolo di caduta massi: già in passato si erano verificati dei distacchi e per anni abbiamo inserito a bilancio un intervento di messa in sicurezza che, ora, finalmente riusciremo a realizzare grazie ai fondi della tempesta Vaia. Ma l’intervento no sarà concluso: serviranno altri fondi per completare la messa in sicurezza”.

I tronchi pronti per essere portati via e venduti

“L’impatto al momento è forte – continua il sindaco – ma prima di tutto viene la sicurezza: la zona, comunque, tornerà a rimborschirsi. I nostri boschi, peraltro, dopo l’abbandono di tanti pascoli, stanno diventando sempre più fitti e alti, quindi pericolosi da un punto di vista idrogeologico. Negli obiettivi del Comune c’è un’operazione di diradamento che no sarà però facile realizzare visto che i fondi in materia non sono facili da reperire”.

Mercoledì 20 aprile 2022