Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale Cronaca Maxi debito di Foppolo: anche il commissario straordinario getta la spugna, si...

Maxi debito di Foppolo: anche il commissario straordinario getta la spugna, si è dimesso

Il commissario straordinario di Foppolo Giuseppe Zarcone, il 22 dicembre, si è dimesso dall’incarico. Era stato chiamato dallo Stato nel 2020, dopo la dichiarazione di dissesto finanziario da parte del Comune. Doveva, innanzitutto, quantificare con esattezza i debiti del Comune antecedenti al 1° gennaio 2020, quindi cercare una soluzione per ripianare il buco accumulato negli anni dal Comune a seguito, in particolare, della partecipazione alla società pubblica degli impianti di risalita, la Brembo Super Ski.

Ebbene, i debiti sono stati quantificati in circa 16 milioni di euro. La soluzione per ripianarli non è però stata trovata. E’ la stessa sindaco Gloria Carletti a dichiarare la difficoltà del commissario nell’avere un quadro chiaro della situazione economica del Comune, tra documenti mancanti e scarsità di personale a disposizione. A questo punto – come già affermato in precedenza – l’unica soluzione appare un intervento diretto dello Stato per ripianare il debito. A oggi, infatti, su ogni residente di Foppolo graverebbero debiti per più di 80mila euro. Difficili, anche con le imposte alle stelle, da risolvere. L’auspicio del Comune è che il commissario ritiri le dimissioni, oppure che venga sostituito al più presto. Nella speranza poi, a monte, che il ministero – come detto – risolva direttamente la situazione, di fatto azzerando il debito. Per tale motivo, nei mesi scorsi, proprio il sindaco Carletti era stato a Roma, cercando appoggi in questa direzione.

Sabato 24 dicembre 2022