Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale News La mucca più bella delle Alpi? Desy da Serina, alloro bis al...

La mucca più bella delle Alpi? Desy da Serina, alloro bis al concorso nazionale di Verona

Desy da Serina, sette anni, di proprietà dell’azienda agricola di Ignazio Carrara. E’ lei la “vacca più bella delle Alpi”: se per vacca alpina intendiamo la razza Bruna originaria, quella per secoli più diffusa anche sulle nostre Orobie, che ha dato sostentamento economico (latte, carne e formaggi) a intere generazioni. Desy – razza Original Brown (Bruna alpina originale) – sabato 5 marzo ha conquistato l’alloro di categoria alla Fiera nazionale di Verona, il concorso nazionale più prestigioso dedicato alla razza Bruna. Desy ha fatto il bis dopo la vittoria di due anni fa.

Negli anni Ottanta la Bruna alpina originale venne soppiantata dalla razza Bruna, incrocio americano, più lattifera ma meno rustica. Da alcuni anni, però, anche sulle nostre Prealpi e in Valle Brembana (Lenna e Serina soprattutto), la razza originale (riconoscibile anche dalle corna che non vengono tagliate) sta tornando in auge: proprio a Lenna è nata l’associazione che riunisce i suoi allevatori, lombardi e piemontesi in particolare (ma è diffusa anche in Alto Adige). Sabato 5 marzo, a Verona, a cura dell’Associazione nazionale allevatori razza Bruna (Anarb) si è disputato il concorso (biennale) all’interno della fiera della razza Bruna. E proprio nella categoria “Original Brown Swiss”, appunto la razza originale delle Alpi, hanno dominato i due capi in gara di Valpiana di Serina, dell’azienda agricola di Ignazio Carrara, 60 anni, storico allevatore brembano: Desy (sette anni), è stata eletta regina della mostra, al secondo posto Dama, la figlia. Desy aveva vinto anche due anni fa: una conferma, quindi, dell’assoluto valore dell’animale. E un trionfo e il riconoscimento della straordinaria qualità dell’allevamento di Carrara, da sempre uno dei leader nel settore. I capi concorrenti arrivavano in particolare da Brescia, Bergamo e Sondrio.

E a conferma della qualità degli allevamenti bergamaschi è arrivato anche l’oro con Persia nella categoria manze (giovani) per un capo dell’Azienda agricola Eugenia Abbadia, di Oneta (oltre a un terzo posto nella categoria adulte). Quindi il terzo posto nelle manze per l’azienda agricola di Daniele Negroni di Valgoglio.

L’azienda di Carrara si trova a Valpiana, sopra Serina e prima di arrivare a Oltre il Colle. Qui la stalla, ma il suo regno è anche Pian Casere, sopra Branzi, poco distante dai Laghi Gemelli: qui porta i suoi cento capi in estate, per l’alpeggio, a quasi 2.000 metri di quota. Con Ignazio, anche la moglie Silvia Carobbio e i figli Elena, Claudia e Angelo, oltre a un nipote. Un’alimentazione naturale che consente a Carrara di produrre latte e formaggi di grande qualità organolettica e salutistica.

Lunedì 7 marzo 2022