Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale Notizie dalla Val Brembana Carona-Carisole: il nuovo proprietario degli impianti

Carona-Carisole: il nuovo proprietario degli impianti

La settima ed ultima gara d’asta per l’acquisto degli impianti di risalita del Fallimento “Brembo Super Ski” risalente a quattro anni fa, si è chiusa ieri a Bergamo con un’unica offerta: quella dell’imprenditore Stefano Dentella, titolare della società «Sviluppo Monte Poieto» di Aviatico, che già gestiva lo scorso anno gli impianti di Brembo Ski e che acquisirà, con il versamento complessivo di 1,4 milioni di euro (da cui detrarre la cauzione già versata di 140mila euro), le seggiovie della Val Carisole (Alpe Soliva, Valgussera e Conca Nevosa) e l’impianto di arroccamento da anni inutilizzato in centro a Foppolo, dai parcheggi al piazzale Alberghi, oltre agli impianti di innevamento, le aree edificabili in località Paese a Carona e la seggiovia biposto Foppolo Centro-Piazzale degli Alberghi a Foppolo.

Lo scorso novembre si era concretizzata l’offerta per la gestione degli impianti di risalita in Val Carisole al costo di 70 mila euro con proposta irrevocabile d’acquisto, approvata dal comitato dei creditori e dal giudice delegato Laura De Simone, ora l’imprenditore Dentella ha formalizzato anche l’acquisto.
In una nota stampa il titolare di Sviluppo Monte Poieto ha espresso la volontà di proseguire nell’operazione solo se economicamente supportato nell’acquisto dai Comuni di Foppolo e Carona: “Laddove non vi siano situazioni di proprietà e gestione privata- scrive Dentella – la proprietà degli impianti di risalta deve essere pubblica. Compito del privato è quello di supportare gli enti pubblici nell’acquisto e nella gestione, ciò anche in linea con il deliberato regionale di indirizzo. In tal senso – prosegue Dentella – la mia società si rende da subito disponibile ad un confronto con i Comuni di Foppolo e Carona, se a loro volta interessati a un confronto con la mia società. Enti territoriali che sono gli unici interlocutori della mia società. Nel caso in cui non si arrivi a una soluzione stabile e di ambio respiro – conclude l’imprenditore – la mia società ha già messo in conto di sommare la perdita della cauzione versata al Fallimento alle perdite della stagione invernale”.
Dentella nelle scorse settimane aveva proposto ai Comuni di Foppolo e Carona una soluzione dove, dopo aver provveduto all’acquisto per 1,4 milioni di euro delle seggiovie, avrebbe venduto l’impianto di Valgussera, l’impianto di innevamento del Valgussera e del Montebello (700 mila euro) al Comune di Foppolo; Conca Nevosa e Alpe Soliva a Carona (700 mila euro) in cambio di una gestione per 15 anni degli impianti, con canone d’affitto pari al 5% degli incassi del comprensorio.
La proposta è stata presa in considerazione dai Comuni disponibili ad un confronto.

Giovedì 22 aprile 2021