Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale News Autisti in quarantena, bus fermi in Val Brembana. Turisti a piedi, scatta...

Autisti in quarantena, bus fermi in Val Brembana. Turisti a piedi, scatta la protesta

Domenica di disagi e proteste per il servizio di trasporto pubblico. Oggi domenica 16 gennaio la Valle Brembana è di fatto senza linee attive da Piazza Brembana a Bergamo.

La comunicazione era arrivata dal gestore del servizio, la società “Arriva” e da Bergamotrasporti: “Si comunica alla clientela che in considerazione della grave situazione derivante dall’emergenza epidemiologica attualmente in corso, da domenica 16 gennaio 2022 le corse del servizio festivo delle linee extraurbane B – B00a saranno temporaneamente SOSPESE sino a nuova comunicazione”, spiega la nota sul sito della società. Le sospensioni riguardano anche altre zona della provincia. A causare il disservizio – come spiegano da Bergamo trasporti – autisti in quarantena o malati, circa il 15-20% dei dipendenti.

Quindi non è dato sapere quando il servizio domenicale sarà ripreso. Lo stop ha provocato però disagi a San Pellegrino. Nella cittadina termale si segnala un gruppo di turisti, tra cui alcuni francesi, che erano in attesa del bus. Non vedendolo arrivare si sono rivolti all’ufficio turistico venendo poi a conoscenza che in giornata non ci sarebbe stato alcun bus. Hanno quindi dovuto prendere a noleggio un minibus per dover raggiungere la città. “Purtroppo come al solito la montagna è penalizzata – dice il vicesindaco di San Pellegrino Vittorio Milesi –. Visto il (dis)servizio che abbiamo offerto, non so se questi turisti torneranno in valle. Ma oltre ai turisti ci sono anche persone che di domenica lavorano. E’ possibile lasciare una valle intera senza nemmeno una corsa di trasporto pubblico per tutta la giornata? Solo da noi o in montagna gli autisti sono in quarantena?”.

Replica in un’interista a L’Eco di Bergamo, il direttore dell’Agenzia dei trasporti di Bergamo Emilio Grassi: “Abbiamo dovuto fare una scelta. Si è deciso di garantire il servizio nei giorni feriali, quando viaggiano pendolari lavoratori e studenti. Sostituzioni non sono possibili: difficile trovare autisti per un periodo limitato e i subappalti del servizio sono già stati fatti, non possiamo farlo anche per la domenica”.

Domenica 16 gennaio 2022