Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale News Afghani in fuga dal regime talebano, due famiglie accolte a Serina. Resteranno...

Afghani in fuga dal regime talebano, due famiglie accolte a Serina. Resteranno un anno

Sono due le famiglie di rifugiati afghani che il circolo Arci di Serina ospita dal 27 e 28 luglio. La prima è arrivata mercoledì dal Pakistan: due genitori e il loro bambino, giovedì 28 luglio è atterrata a Roma la seconda famiglia, papà e mamma di 31 e 28 anni e due figlie di 3 e 6 anni. Resteranno a Serina per circa un anno, nell’ambito del progetto di Arci.

Complessivamene sono circa 300 in tutta Italia i profughi arrivati dall’Afghanistan grazie ai corridoi umanitari e fuggiti dal regime talebano.

Alle due famiglie ospiti a Serina sarà dato vitto e alloggio e un pocket money di otto euro al giorno a famiglia. Si cercherà poi di cinvolgere e inserire i sette ospiti nella comunità locale con altre iniziative.

I profughi arrivati in questi giorni in Italia erano rifugiati in Pakistan dallo scorso agosto. Il loro ingresso è stato reso possibile grazie al protocollo di intesa con lo Stato italiano, firmato il 4 novembre 2021 da Comunità di Sant’Egidio, Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia, Tavola Valdese, Arci, Caritas Italiana, IOM, INMP e UNHCR.

L’arrivo dei profughi afghani a Roma (foto Arci)

Saranno complessivamente oltre 300 i rifugiati afghani accolti nel nostro paese, in diverse regioni da Nord a Sud, grazie ai corridoi umanitari: un progetto totalmente a carico delle associazioni proponenti, reso possibile grazie alla generosità e all’impegno gratuito e volontario di tanti cittadini italiani, che hanno offerto le loro case per ospitare ma anche congregazioni religiose, ONG e diversi soggetti della società civile (fonte Arci.it).

Venerdì 29 luglio 2022