Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale Nóter de Bèrghem SuperG: Sofia Goggia quarta

SuperG: Sofia Goggia quarta

Pronostico rispettato nel primo superG di Garmisch. Lara Gut-Behrami domina la concorrenza e si prende la terza vittoria consecutiva nella specialità, la ventinovesima in totale in Coppa del Mondo. In questo momento l’elvetica è la più forte in supergigante e domani punterà alla doppietta sul pendio tedesco, aspettando poi il grande appuntamento dei Mondiali di Cortina.

Seconda posizione per la norvegese Kajsa Vickhoff Lie, che ha accusato 68 centesimi dalla svizzera. Una bella gara quella della velocista scandinava, che si conferma outsider di lusso, sciando davvero molto bene nella parte alta di piano.

La canadese Marie-Michelle Gagnon beffa Sofia Goggia e strappa il podio alla bergamasca per soli sette centesimi. Per la nordamericana è il primo podio in superG, chiudendo terza a 93 centesimi dalla vetta. Per Goggia un quarto posto un po’ amaro, complice qualche piccola sbavatura lungo il tracciato, pagando alla fine un secondo dalla svizzera.

Distacchi comunque elevati per tutte. Quinta l’austriaca Christine Scheyer (+1.16) davanti alla ceca Ester Ledecka (+1.19) e alle svizzere Corinne Suter (+1.21) e Priska Nufer (+1.22), quest’ultima a pari merito con l’austriaca Tamara Tippler. A completare la Top-10 ci sono la francese Tiffany Gauthier e Petra Vlhova, entrambe con 1.27 di ritardo.

A ridosso delle prime dieci ha chiuso Federica Brignone (+1.33), che ha perso davvero molto nella parte alta di piano. Più indietro le altre azzurre: Elena Curtoni (+1.48), Laura Pirovano (+1.66), Francesca Marsaglia (+2.21) e Roberta Melesi (+2.68). E’ uscita Marta Bassino.

In classifica di specialità Gut-Behrami comanda con 345 punti contro i 205 della connazionale Corinne Suter; mentre in quella generale c’è sempre in testa Petra Vlhova (909), ma Gut-Behrami si avvicina (847), superando anche la compagna di squadra Michelle Gisin (783).

Sabato, 30 gennaio 2021