Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale Nóter de Bèrghem Morto sulla Villa d’Almé-Dalmine un 55enne di San Giovanni Bianco

Morto sulla Villa d’Almé-Dalmine un 55enne di San Giovanni Bianco

Tornava a casa a San Giovanni Bianco, alle tre della scorsa notte fra sabato 28 e domenica 29, in sella alla sua Suzuki 150 e percorreva la Villa d’Almé Dalmine: faceva il ristoratore Mauro Molinari, 55 anni, una moglie e senza figli, l’ennesima vita chiesta in sacrificio dalla civiltà dei motori, quella che non perdona nessuna distrazione, nessuna decisione sbagliata, nessun errore, nessun segno di stanchezza neppure se dura un solo attimo.

In territorio di Curno, nei pressi dello svincolo per Mozzo, all’altezza del ponte che passa sopra la Briantea, forse per evitare un cantiere stradale, avrebbe per sbaglio invaso con lo scooter la corsia di marcia opposta, scontrandosi frontalmente con una Volkswagen Golf condotta da un 27enne di Bonate Sotto, rimasto illeso, che procedeva correttamente sulla propria corsia.

Sbalzato di sella per l’urto con la Golf, il motociclista è così finito sull’asfalto proprio mentre stava sopraggiungendo alle sue spalle una Fiat Punto di colore grigio scuro, che l’ha investito e trascinato per diversi metri, uccidendolo.

Il conducente si è allontanato senza prestare alcun soccorso facendo perdere le proprie tracce ed è stato a lungo ricercato dalla Polizia Stradale di Bergamo, intervenuta per i rilievi, costituendosi nella tarda mattinata di oggi, domenica 29, alla Stazione dei Carabinieri di Ponte San Pietro, quando il cerchio, grazie alle testimonianze raccolte ed alle telecamere di sorveglianza, si stava già stringendo.

Si tratta di un 24enne di Brembate Sopra, la cui autovettura è stata sequestrata come da prassi per eseguire ulteriori accertamenti, al quale è stato contestato un capo d’accusa molto grave: omicidio stradale in concorso e fuga.

Domenica, 29 agosto 2021