Il portale della Valle Brembana e delle Orobie

Home Redazionale Nóter de Bèrghem Bergamo brucia il 2020

Bergamo brucia il 2020

Notte di San Silvestro 2020 sarà sicuramente ricordata a lungo, con l’intera Nazione in zona rossa ed il coprifuoco a spegnere ogni tipo di festeggiamento per l’arrivo del nuovo anno.
Resta pur vero che a Bergamo nessuno ha voglia di festeggiamenti, nonostante tutto il Comune di Bergamo ha deciso di mandare un messaggio di presenza e vicinanza ai propri concittadini che dovranno restare a casa: l’Amministrazione ha deciso di bruciare simbolicamente il 2020 con la collaborazione del Ducato di Piazza Pontida e affidarsi ancora alla musica di Gaetano Donizetti grazie all’intenso lavoro della Fondazione Donizetti.
Il rogo avverrà senza pubblico e rispettando tutte le disposizione sul distanziamento fisico, sarà trasmesso su BergamoTV, un modo per provare a esorcizzare un anno difficile.
Nella serata al Lazzaretto, porteranno il loro contributo Roby Facchinetti, Alex Esposito, Omar Fantini, Riccardo Onorato, il Bepi, il Vava, il Coro TheatrEvents e la fanfara di Treviglio. Di solito il Ducato di Piazza Pontida organizza il rogo della vecchia durante la sfilata di metà quaresima. «Ma questo 2020 — dice il duca Smiciatöt del Ducato di Piazza Pontida — è stato un anno particolare e il sodalizio ducale, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Bergamo, non poteva lasciarsi sfuggire l’occasione di togliere di mezzo, attraverso il tradizionale “rasgamento”, prima dello scoccare dell’ora zero, la pandemia che ha visto la nostra città protagonista della prima ondata». Grazie al lavoro degli allievi dell’Istituto d’arte Andrea Fantoni, la «Ègia» avrà il volto del coronavirus. Verso la mezzanotte del 31 dicembre, dopo la sentenza che la condanna a morte, scritta dalla poetessa ducale Anna Rudelli e letta da Orietta Bertoli, sarà data alle fiamme. Lo spettacolo avrà la regia di Mario Binetti e sarà presentato da Simona Befani e Francesco Brighenti. Il corpo bandistico Città di Treviglio eseguirà, dopo gli inni nazionale e ducale, la canzone Rinascerò, Rinascerai dedicata a Bergamo da Roby Facchinetti.

A far compagnia ai bergamaschi, il 31 dicembre e il 1° gennaio, sarà anche la musica di Gaetano Donizetti, precisamente sulla Donizetti webTV sarà disponibile gratuitamente Donizetti On, una visita virtuale in tre parti del Teatro Donizetti appena restaurato. Sarà un racconto teatralizzato in tre episodi, un viaggio nel tempo dal Settecento ad oggi. Alle 22 del 31 dicembre sempre sulla webTV, sarà visibile gratuitamente la ripresa video dell’opera L’ange de Nisida di Donizetti, messa in scena da Francesco Micheli nel 2019, nel cantiere del teatro di Bergamo.